Home Spettacolo Nadia Toffa morta per cure sbagliate ‘Non doveva fare la chemio’: la...

Nadia Toffa morta per cure sbagliate ‘Non doveva fare la chemio’: la denuncia sui social, l’attacco dell’hater

CONDIVIDI

Nadia Toffa attaccata sui social dopo la sua morte, dagli utenti. L’ex giornalista de Le Iene ‘Non doveva fare le chemio’

Nadia Toffa
Nadia Toffa

Nadia Toffa è stata una delle iconiche giornaliste de Le Iene, scomparda come è noto lo scorso 13 Agosto a seguito di una lunga battaglia contro un tumore al cervello.

Nell’ultimo periodo, la Iena rivive nei racconti di sua madre la quale, ospitata in numerose trasmissioni televisive, rivela i dettagli suoi suoi ultimi giorni di vita, e presenta al contempo la Fondazione a lei dedicata per raccogliere fondi per la ricerca contro il tumore  e altre cause a lei care.

Nonostante siano trascorsi ben quattro mesi dalla sua dipartita, il Nome di Nadia Toffa è ancora sulla bocca degli ‘odiatori seriali’ i quali continuano ad attaccarla e commentare i suoi post sui social. Scopriamo di più.

Nadia Toffa ‘non doveva fare le chemio’

Nelle ultime ore, la giornalista ritorna al centro del gossip a seguito di alcuni attacchi da parte degli utenti sui social, i quali hanno scritto sotto alcuni post su Instagram che se avesse utilizzato cure alternative probabilmente oggi sarebbe ancora viva.

Un utente infatti rivela di essere guarita attraverso le cure omeopatiche, sostenendo fermamente che in realtà le case farmaceutiche ‘guadagnano miliardi dietro la chemio’ (l’articolo continua dopo la screen).

Nadia Toffa
Nadia Toffa morta per cure sbagliate ‘Non doveva fare la chemio’: la denuncia sui social, l’attacco dell’hater

Margherita Rebuffoni presenta l’ultimo progetto di Nadia

Con i suoi numerosi interventi nell’arco delle trasmissioni televisive la madre di Nadia Toffa presenta l’ultimo grande progetto della figlia, ovvero la Fondazione per raccogliere i fondi a favore della ricerca contro il Cancro.

Nadia aveva un cuore grande, ed era una persona meravigliosa spiega nelle sue interviste, ed era sempre a favore delle persone più deboli:

‘LEI VOLEVA DARE VOCE AI PIÙ DEBOLI E AIUTARE LA RICERCA, PERCHÈ NON CI SONO SOLDI PER LA RICERCA ONCOLOGICA’

Un cuore colmo di generosità e un sorriso che mancano tanto a tutti.