Home News Mozambico, attacchi delle milizie islamiste: decapitate 50 persone

Mozambico, attacchi delle milizie islamiste: decapitate 50 persone

CONDIVIDI

I militanti avrebbero trasformato un campo di calcio in un campo di esecuzione per compiere i loro attacchi nella regione di Capo Delgado.

orrore mozambico

Le vittime sarebbero state decapitate e fatte a pezzi.

Decapitati dalle milizie jihadiste

Orrore in Mozambico, dove i militanti jihadisti hanno decapitato una 50ina di persone. Come riferisce anche Tgcom24, l’uccisione di massa è avvenuta nel nord del Mozambico, da parte di milizie islamiste durante gli attacchi nella regione di Cabo Delgado.

A rendere nota la notizia è la stessa Bbc. Le vittime sono state inseguite ed attaccate nei loro villaggi. A Muatide, i militanti jihadisti avrebbero trasformato un campo di calcio in un campo di esecuzioni.

“Hanno anche inseguito la gente che si era nascosta nella foresta e hanno compiuto le loro macabre azioni”

ha spiegato il comandante della polizia, Bernardino Rafael.

La condotta violenta delle milizie jihadiste

Cabo Delgado è una regione a maggioranza musulmana, mentre il resto del Paese è a maggioranza cristiana.

Le decapitazioni avvenute in Mozambico sono soltanto gli ultimi orrori che le milizie hanno compiuto nella provincia di Cabo Delgado dal 2017.

Il Mozambico è ormai vittima dei continui attacchi da parte dei jihadisti che hanno ucciso centinaia di persone, lasciandone altre migliaia senza una casa.