Home Casi Morte di Viviana e Gioele, l’avvocato: “Superata la pista di omicidio suicidio”

Morte di Viviana e Gioele, l’avvocato: “Superata la pista di omicidio suicidio”

CONDIVIDI

Nuovi elementi sulla morte di Viviana e Gioele con l’affermazione dell’avvocato che l’ipotesi di omicidio suicidio è stata superata.

Morte di Viviana e Gioele, l'avvocato: "Superata la pista di omicidio suicidio"

L’avvocato della famiglia che segue il giallo sulla morte di Viviana e Gioele comunica che l’ipotesi di omicidio suicidio sia vinta e superata.

Le parole dell’avvocato della famiglia delle due vittime

Cosa è successo veramene a madre e figlio? Una domanda che sembra non avere ancora una risposta ma l’avvocato della famiglia Nicodemo Gentile ha dichiarato – come riporta FanPage:

“superata la pista dell’omicido suicidio, cerchiamo ancora un perché”

La dj di 40 anni era sparita insieme al figlio il 3 agosto per poi essere ritrovati cadaveri all’interno della boscaglia di Caronia, nelle vicinanze dell’autostrada Messina Palermo dove erano stati coinvolti in un incidente stradale.

Per ora non è emersa la causa della morte dall’esame del medico legale, ma la famiglia sin da subito esclude che ci possa essere stato un omicidio suicidio conoscendo Viviana e il rapporto con suo figlio la quale era molto legata.

L’avvocato Gentile evidenzia:

“Le ultime immagini di viviana e il figlio ci restituiscono la scena di mamma e bambino in piena serenità”

Parlando delle immagini che sono state registrate dalle telecamere del condominio, che vedono i due avvicinarsi alla macchina in quella terribile mattina del 3 agosto, dove sono partiti e mai più tornati:

“superata e vinta definitivamente l’ipotesi di omicidio suicidio, ora cerchiamo il perché dove le ombre sono più delle luci”

Augurandosi che presto i familiari possano celebrare loro un degno funerale.

La sorella di Viviana chiede giustizia

La sorella della vittima – Denise – è intervenuta sul giallo di Caronia specificando che mai Viviana avrebbe potuto commettere un gesto estremo:

“era forte, coraggiosa, una mamma innamorata del figlio e di suo marito”

Ora la sorella e i familiari vogliono la verità e sapere cosa sia accaduto ad una madre e a suo figlio il 3 agosto.