Home Casi Morte Annamaria Sorrentino, “Sò chi è stato”: spunta testimone, svolta nel caso...

Morte Annamaria Sorrentino, “Sò chi è stato”: spunta testimone, svolta nel caso della miss

CONDIVIDI

Il caso della morte della povera Annamaria Sorrentino potrebbe essere arrivato ad una svolta importante grazie alla testimonianza di un’amica della miss.

Annamaria Sorrentino e gli amici

Dopo mesi di indagini sulla morte di Annamaria Sorrentino spunta la testimonianza di un’amica che svela il nome di chi avrebbe spinto la la miss dal balcone. Ecco gli incredibili dettagli.

Il caso della morte di Annamaria Sorrentino è arrivato ad una svolta?

E’ ancora mistero intorno alla morte della giovanissima Annamaria Sorrentino, la Miss Campania sorda che nello scorso agosto ha trovato la morte cadendo dal balcone della casa di vacanza a Vibo Valentia dove si trovava con gli amici.

In questi mesi le indagini hanno rivoltato la vita della ventenne e degli amici che erano con lei in quei giorni.

Il marito Paolo Foresta ha sempre sostenuto che la giovane si fosse buttata volontariamente forse provata dalle liti che vivevano nell’ultimo periodo.

Annamaria infatti aveva palesato al marito la voglia di separarsi ed era emerso che avesse iniziato una relazione con un amico della coppia presente durante la stessa vacanza.

I vicini hanno sempre confermato che nell’appartamento nei giorni precedenti alla caduta ci fossero stati scontri gravi nel gruppo di amici sordi.

Secondo indiscrezioni proprio la notte prima della morte Annamaria avrebbe subito un tentativo di violenza sessuale da parte del marito.

La famiglia non crede ad un suicidio e le indagini paiono andare nella stessa direzione indagando per ora solo il marito per omicidio.

La testimonianza incredibile sugli attimi della morte

Ora spunta però la testimonianza di un’amica di Annamaria che darebbe una visione diversa dell’accaduto come riporta Fanpage.

Claudia infatti ha dichiarato che Annamaria non si sia buttata dal balcone ma sia stata spinta da qualcuno presente nell’appartamento in quel momento.

Non si tratterebbe del marito Paolo però ma dell’amico “G”.

Claudia afferma ciò con sicurezza, come svela sulle pagine del settimanale “Giallo” il giornalista Gian Pietro Fiore.

L’amica avrebbe assistito alla scena agghiacciante attraverso la videochiamata che Annamaria avrebbe provato a fare proprio poco prima della caduta.

Secondo il racconto Annamaria sarebbe scappata sul balcone, avrebbe provato a chiamare l’amica e poi avrebbe poggiato il telefono sul tavolo.

L’amica così avrebbe visto che la giovane veniva spinta proprio da G.

Il nome dell’amico era già uscito per alcune contraddizioni e nella sua versione come il fatto che subito dopo la caduta di Annamaria stava tentando di allontanarsi dall’appartamento.

Claudia ha svelato di aver parlato solo ora perché minacciata da G. e non solo.

La famiglia di Annamaria crede a questa testimonianza, come hanno dichiarato a “Chi l’ha Visto” che se confermata darebbe la svolta nel caso, di sicuro nella puntata di Quarto Grado di domani ci saranno ulteriori aggiornamenti.