Home News Moka, il trucco per pulirla correttamente: il caffè ha un altro sapore!

Moka, il trucco per pulirla correttamente: il caffè ha un altro sapore!

CONDIVIDI

Per avere un buon caffè è necessario avere sempre una moka ben pulita. Ma come lavarla correttamente? Il trucco consigliato

Moka, come lavarla correttamente
Moka

La moka è un’invenzione meravigliosa e lo sappiamo bene noi italiani, visto che è uno strumento indispensabile al fine di realizzare una buona tazza di caffè al mattino, per colazione o dopo pranzo.

Visto che fa parte della nostra vita quotidiana, la macchinetta deve essere accuratamente pulita, sia per questioni di igiene, sia per ottenere un caffè buono e intenso. Per questi motivi, ecco i nostri consigli per prenderti cura della tua.

Primo caffè: la manutenzione preliminare

Se hai appena acquistato la tua moka e la devi utilizzare per la prima volta, esegui qualche prova preliminare e getta il caffè fuoriuscito, almeno per un paio di volte.

Gli oli del caffè sigillano la superficie in alluminio e impediranno al tuo caffè di avere un sapore metallico quando utilizzerai la macchinetta del caffè in seguito.

Pulizia: Non pulire la tua preziosa macchinetta con acqua, sapone o usando una spugna abrasiva. Ricordi le prove che hai precedentemente effettuato, al fine di non dare un sapore metallico ai tuoi caffè, avvalendoti dell’azione degli oli presenti nel caffè?

Ecco. Partendo da questo presupposto, la macchinetta non va lavata con detersivi o spugnette, in quanto rischieresti di dare al tuo caffè il sapore del detersivo per piatti.

Quindi, come pulirla al meglio? Basta sciacquarla con acqua calda e pulirla con un panno pulito dopo ogni utilizzo. In alternativa, lasciala gocciolare sulla griglia del colapiatti o sul lavello attendendo che si asciughi completamente.

Caffè, perchè ci fa correre in bagno?
Caffè

Conservazione

Prima di riporre la tua macchinetta classica nel mobiletto, assicurati che sia ben asciutta all’interno. L’umidità causerà corrosione, che si manifesta con macchie di colore grigio scuro che assomigliano un po’ alla muffa.

Se l’hai accidentalmente riposta mentre era ancora leggermente umida e la ritrovi in questo stato, dovrai strofinarla con acqua calda e sapone e far spurgare un po’ il sapone, facendo qualche caffè di prova.

Inoltre, se la usi raramente, il rivestimento oleoso del caffè diventerà rancido. Lavalo con dell’acqua calda e sapone e strofina bene con un panno morbido. Risciacqua abbondantemente e tutto sarà a posto.

Uso: Cerca di non stringere eccessivamente la moka durante la preparazione del caffè: in questo modo, infatti, la guarnizione di gomma si consumerà più rapidamente.

Detto questo, se non la stringi abbastanza potrebbe fuoriuscire del caffè mentre la tieni sul fornello ed è bene evitare questa situazione. La buona notizia è che se la tua guarnizione si consuma con il tempo, puoi comprarne un’altra sostitutiva per la tua moka da un negozio di articoli per la casa o direttamente online.

Come preparare un buon caffè

Passo 1: Macina circa 20-22 grammi di caffè, più o meno come faresti per un caffè espresso.

Passo 2: Fai bollire l’acqua e riempi la metà inferiore della tua moka con acqua fresca per poi portala ad ebollizione.

Passo 3: Riempi il filtro della moka con il caffè macinato e agitalo per sistemare uniformemente il composto. Ora posizionalo nello scomparto inferiore.

Passo 4: Avvita la parte superiore beccata della Moka.

Passo 5: Metti la moka su un fornello a fuoco medio.

Passo 6: Quando l’acqua nella camera inferiore si avvicina a ebollizione, la pressione spingerà un flusso di caffè lentamente e metodicamente attraverso la camera superiore. Se esplode verso l’alto, la tua acqua è troppo calda, se gorgoglia letargicamente, accendi la fiamma. Il tuo caffè è pronto quando la macchinetta emette un suono sibilante e gorgogliante.