Home Cronaca Minori chiusi dentro il container: il viaggio da incubo dalla Serbia

Minori chiusi dentro il container: il viaggio da incubo dalla Serbia

CONDIVIDI

Un viaggio da incubo per cinque minori chiusi dentro un container: dalla Serbia all’Italia con direzione Campania.

Minori chiusi dentro il container: il viaggio da incubo dalla Serbia

Cinque ragazzini minori chiusi dentro un container per affrontare un viaggio clandestino dalla Serbia all’Italia.

Viaggio di minorenni dalla Serbia

Cinque minorenni sono stati scoperti all’interno di un container che proveniva dalla Serbia. Sono tutti di origine afghana e sono stati gli inquirenti ad intercettarli nelle prime ore della mattinata di ieri quando il camion si trovava a Todi – Perugia.

Secondo le informazioni dei media nazionali, il container è partito dalla Serbia in data 15 giugno – un contenitore di vetro diretto in Campania con a bordo i cinque ragazzini. È stato l’autista del camion, un uomo di origini serbe, a contattare gli inquirenti non appena arrivato ad un area di servizio: sentendo dei rumori che provenivano dal container stesso mentre viaggiava, l’uomo ha pensato ad un problema tecnico.

Una volta che si è fermato e si è avvicinato allo stesso, sentendo voci e rumori. È stato in quel momento che ha avvertito le forze dell’ordine.

Una volta che i Carabinieri sono giunti sul posto hanno confermato la presenza di persone all’interno del camion e una volta aperto hanno trovato dei ragazzini di età compresa tra i 15 e i 17 anni. Gli stessi sono stati controllati, rifocillati e idratati: hanno raccontato di essere stati fatti salire sul mezzo quando di trovavano in un’area di sosta tra Slovenia e Croazia dietro un pagamento di 2.500 euro a testa.

Hanno trascorso questi giorni di viaggio nascosti tra le merci, così da non essere visti e trovati. I giovani ora sono in una struttura di accoglienza di Todi.