Home Lifestyle Mindfulness: i giochi e gli esercizi per migliorare l’attenzione dei più piccoli

Mindfulness: i giochi e gli esercizi per migliorare l’attenzione dei più piccoli

CONDIVIDI

La Mindfulness per bambini, la meditazione pensata da John Kabat-Zinn, permette ai piccoli di acquisire consapevolezza e migliorare la loro attenzione.

mindfulness

Mai come in questo momento storico, praticare mindfulness può aiutare i bambini a smaltire i mesi di lockdown.

I bambini moderni

Gli esercizi per la mindfulness sono utili agli adulti tanto che ai bambini. Ma come sono i bambini moderni? Generalmente sono super stimolati, vivono a contatto con adulti, che siano la mamma o il papà ma anche i nonni. Spesso, non hanno contatti con i loro coetanei fino all’età scolare. Sulla base di alcune ricerche, i bambini, negli ultimi trent’anni, fanno più fatica a concentrarsi sulla stessa attività per troppo tempo. Forse perché hanno troppi giocattoli nelle loro stanze e vengono coinvolti in troppe attività. Le stanze piene di oggetti iperstimolano il bambino e non favoriscono la loro attenzione.

Per questo motivo, mettere in atto degli esercizi di mindfulness può aiutare i più piccoli ad essere più attenti, a sviluppare la loro intelligenza emotiva e a combattere le ansie e le frustrazioni dovute ai no. Ovviamente, si tratta di una mindfulness diversa da quella praticata dagli adulti.

Due esercizi da fare ora

Giocattoli

Come abbiamo visto in precedenza, le stanze piene di giochi non aiutano la concentrazione dei piccoli e li iperstimolano. Per questo motivo, il primo esercizio è quello di mettere in ordine la stanza, in particolare i giocattoli. Invece di togliere completamente di mezzo quelli che il vostro piccolo non usa più, poneteli in scatole trasparenti, in modo che il piccolo possa vederli ed eventualmente, reclamarli quando ne ha voglia.

Se non li reclamerà per qualche tempo, spostateli in una scatola di stoffa che occlude la vista. Se dovesse continuare a non usarli allora sarà il tempo di darli via.

Bolle di sapone

Le bolle di sapone sono un ottimo espediente per insegnare ai bambini la respirazione consapevole. Consigliate per i piccoli dai 3 agli 8 anni, insegnategli a soffiare bolle sempre più grandi. Avranno, così, rallentato il respiro e concentrato l’attenzione per soffiare le bolle.