Home Cronaca Milano, stupro di gruppo: la vittima accoltella l’aguzzino per vendetta

Milano, stupro di gruppo: la vittima accoltella l’aguzzino per vendetta

CONDIVIDI

A Milano una tragica vicenda di uno stupro ai danni di una minorenne si è conclusa con l’accoltellamento di uno degli aggressori per vendetta.

stupro
violenza su una donna- immagine pixabay

Ha 19 anni il pakistano accoltellato in provincia di Milano. Il giovane aveva partecipato ad uno stupro di gruppo ai danni di una minorenne. I dettagli dell’agghiacciante vicenda.

Lo stupro di gruppo a Milano

I fatti risalgono a gennaio 2019 in provincia di Milano per la precisione a Novate Milanese, e vedono il coinvolgimento di ragazzi minorenni o di poco maggiorenni.

Una ragazza minorenne era stata al centro di una terribile storia di violenza sessuale: dopo una serata passata in discoteca infatti la giovane insieme ad alcuni ragazzi si era recata nella sua abitazione.

Lì purtroppo la minorenne era stata oggetto di uno stupro di gruppo da parte dei ragazzi di origine pakistana e forse fin da subito era maturata in lei l’idea della vendetta.

Come confermato in seguito dalle indagini e dagli interrogatori, la vendetta della giovane era stata accuratamente premeditata insieme ad alcuni amici come riporta Tgcom24.

La spedizione punitiva e gli arresti, l’incredibile vicenda

E’ finita nel sangue la vicenda dello stupro della minorenne: il fidanzato della giovane ed un suo amico hanno infatti teso un agguato ad uno dei violentatori.

I due amici infatti hanno colpito con un coltello a serramanico un 19enne pakistano, abbandonandolo sanguinante su una panchina nei pressi della stazione.

A trovarlo gli operatori del 118 che lo hanno salvato da morte certa: presentava infatti una profonda ferita addominale sul fianco destro.

La ragazza di fronte agli inquirenti aveva dichiarato di aver incontrato il giovane per acquistare un IPhone.
Una volta riconosciuto il suo aggressore, quest’ultimo aveva riprovato a violentarla. A quel punto sarebbero intervenuti il fidazato e l’amico per salvarla.

La versione della ragazza però è scricchiolata subito ed è emersa la verità: i tre avevano infatti ordito un lucido piano per aggredire il 19enne e rubargli anche del denaro.

Attualmente sono tutti indagati: la giovane con il fidanzato e l’amico per tentato omicidio mentre i tre ragazzi di origine pakistana per stupro di gruppo.