Home News Migranti, sbarchi a Lampedusa: 10 barchini in un giorno, cresce la tensione...

Migranti, sbarchi a Lampedusa: 10 barchini in un giorno, cresce la tensione nel Mediterraneo

CONDIVIDI

Più di 300 persone sbarcate a Lampedusa nelle ultime 24 ore: il Mediterraneo solcato da gommoni e barche colme di migranti provenienti dalla Tunisia.

Migranti
Migranti

10 barchini sono giunti nelle ultime 24 ore nel porto di Lampedusa. Gli aggiornamenti sulla situazione migranti nel Mediterraneo.

10 sbarchi nelle ultime 24 ore

Torna a farsi calda la situazione nel Mediterraneo e non si parla di temperature: nelle ultime 24 ore sono stati registrati numerosi barchini e gommoni nelle acque al largo di Lampedusa.

10 gli sbarchi di tali imbarcazioni che hanno portato sull’isola almeno 300 persone provenienti per la maggioranza dalla Tunisia.

E’ notizia recente che l’Italia non è più annoverata tra le prime cinque nazioni europee ad accogliere i migranti.

A fronte di un aumento delle richieste d’asilo, sarebbe infatti diminuito il numero di persone accolte, che invece sarebbero state dislocate in altri Paesi.

A confermarlo è l’UE ma gli sbarchi delle ultime ore confermano l’emergenza sempre presente nel Mediterraneo e la difficoltà di gestione che si riscontra a Lampedusa dove è presente un hotspot per i migranti che non può far fronte a numeri crescenti.

La situazione del focolaio di Covid-19 tra i migranti

La situazione resta critica anche sul versante dell’emergenza coronavirus sulla Moby Zaza:  l’attenzione infatti è volta ad isolare il contagio come riporta La Repubblica.

28 tra i migranti ospitati sulla Moby Zaza sono risultati infatti positivi al virus ed attualmente si trovano in quarantena in una zona dedicata della nave.

La Sea Watch li aveva soccorsi la scorsa settimana e per precauzione si è effettuato il tampone agli altri 181 migranti sulla nave ed i risultati, si spera negativi, arriveranno nelle prossime ore.

Tensione crescente anche sulle altre Ong tra cui proprio la Sea Watch, che teme contagio tra i membri dell’equipaggio.
La Ocean Viking e la Alan Kurdi sono tornate invece ad effettuare soccorsi nel Mediterraneo: quest’ultima dovrà però  dirigersi verso la Spagna.