Home News Migranti, sbarcati in 250 a Lampedusa: il sindaco chiude l’hot spot

Migranti, sbarcati in 250 a Lampedusa: il sindaco chiude l’hot spot

CONDIVIDI

Nuovi sbarchi di migranti a Lampedusa: in arrivo sull’isola 250 persone giunte su 8 barchini. Il centro di accoglienza di nuovo stracolmo.

migranti

Il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, ha chiuso l’hot spot in attesa di risposte dal governo. “Chi arriva, starà sul molo” ha detto il primo cittadino in merito ai nuovi arrivi dei migranti.

Sbarchi a Lampedusa

Nuovi sbarchi di migranti a Lampedusa. Come riferisce anche l’Ansa, la notte scorsa sono giunti 8 barchini sull’isola di Lampedusa.

Con l’ultimo, sono 250 i migranti arrivati sull’isola nelle ultime ore. Nell’hotspot di contrada Imbriacola, che ha la capienza di 95 persone, ce ne sono ora 950.

“Bisogna svuotare immediatamente l’hot spot di Lampedusa dove per ora sono ospitate circa 950 persone”,

ha detto il sindaco di Lampedusa, Toto’ Martello.

“Non possiamo aspettare la nave domani perché non sappiamo cosa accadrà per tutta la giornata e di notte. Non si possono tenere 1.000 persone dove possono esserne ospitate 95”

ha detto il primo cittadino.

Martello, che aveva annunciato lo stato di emergenza già diversi giorni fa, ha quindi deciso di chiudere il centro di accoglienza, precisando che chi arriva sull’isola, resterà sul molo.

La Prefettura di Agrigento sarebbe già al lavoro per pianificare nuovi trasferimenti dall’hot spot. Da Porto Empedocle è partita la Cossuydra, che è plausibile riporti un gruppo di persone sul traghetto della sera.

Si cercano intanto nuovi posti disponibili per effettuare test di controlli alle persone giunte sull’isola di Lampedusa.

Le parole del Ministro Lamorgese

I trasferimenti dovrebbero questa sera e andare avanti fino a domani, cercando entro lunedì di liberare il centro di accoglienza.  Nel primo trasferimento è plausibile che le persone trasferite saranno 200, anche se Martello sottolinea di aver chiesto lo spostamento per 400.

Intanto, il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in mattinata aveva annunciato i rimpatri dei tunisini anche con le navi e maggiori controlli per gli stranieri che arrivano in Italia.

“Non c’è alcune possibilità di regolarizzazione per chi è giunto in Italia dopo l’8 marzo”

ha precisato la Ministra.