Home News Migranti, 350 persone sulla Ocean Vikings. Mobilitazione stellare per la Open Arms

Migranti, 350 persone sulla Ocean Vikings. Mobilitazione stellare per la Open Arms

CONDIVIDI

Ci sono 350 migranti sulla Ocean Vikings e 151 sulla Open Arms, entrambi in attesa di un porto sicuro mentre gli attori si mobilitano e fanno sentire la loro voce

Migranti
Migranti

Una situazione che sta prendendo il controllo quella dei migranti che sono su entrambe le Ong e ora gli attori spagnoli e hollywoodiani cercano di far sentire la loro voce.

La Ocean Vikings con 350 persone a bordo

La Ocean Vikings continua ad operare in acque internazionali vicino alla Libia, rispondendo a tutte le chiamate di aiuto che vengono effettuate. Per questo motivo a bordo sono arrivati ad avere 356 persone e la situazione sta diventando complicata da gestire.

Il capitano della nave non se la sente di non ospitare quante più persone possibili e sta attendendo un porto sicuro dove procedere con lo sbarco, aiuto e riconoscimento. La quantità di persone salvate è decisamente elevata e far approdare tutti in unico porto diventa difficile da gestire.

Il nostro Ministro dell’Interno non si smuove dalla sua decisione:

“ribadiamo l’assoluto divieto delle navi straniere in acque italiane. si aprano i porti di spagna, francia e norvegia”

La mobilitazione per la Open Arms

Il discorso vale anche per la Open Arms oramai in mare da 13 giorni e in attesa di capire quale possa essere il suo futuro, evidenziando che l’Europa abbia abbandonato loro:

“la situazione sta degenerando a bordo”

Lanciando un appello che venga loro assegnato un porto per la cura delle persone:

“siamo stanchi e delusi, consapevoli della situazione folle con 160 persone fragili”

Una mobilitazione stellare per loro, infatti dopo Richard Gere anche Antonio Banderas chiede al Governo Spagnolo di intervenire quando prima. Ora è la volta anche di Javier Bardem che in un video si complimenta con la Ong per lo straordinario lavoro svolto sino ad oggi chiedendo che siano messi in salvo il prima possibile.