Home News Migranti, nave finanziata da Banksy: “Morto a bordo”, richiesta di aiuto immediato

Migranti, nave finanziata da Banksy: “Morto a bordo”, richiesta di aiuto immediato

CONDIVIDI

Finanziata e dipinta da Banksy, la Louise Michel ha già salvato 200 migranti nel Mediterraneo, il disperato sos: “Morto a bordo”

Nave Ong Banksy lancia sos migranti
La Louise MIchel

Stanno facendo il giro del mondo le immagini della nave per il soccorso di migranti finanziata dal famoso artista Banksy. Intitolata ad un’attivista donna, la Ong chiede aiuto immediato per le 219 persone a bordo.

La Louise Michel, Ong finanziata da Banksy

Si chiama Louise Michel la nave bianca e rosa che sta già solcando le acque del Mediterraneo per soccorrere i profughi vittime di naufragi.
La notizia sta facendo il giro del mondo perché si tratta di un caso unico: una nave Ong la cui progettazione è stata finanziata da Bansky.

Lo street artist britannico di cui ancora nessuno conosce l’identità, ha infatti donato la sua vena artistica e dei fondi: il risultato è strabiliante.
Colpisce infatti il disegno, in stile Banksy, di una bambina con un giubbotto di salvataggio che regge un palloncino rappresentato da un salvagente a forma di cuore, rigorosamente rosa e bianco come il resto della nave.

È lunga 31 metri ed è stata battezzata Louise Michel in onore di un’attivista francese per i diritti della donna ed opera sotto bandiera tedesca.

L’ex capitano Pia Klemp ha ricevuto una mail da Bansky risalente al 2019 come riporta Fanpage, con la quale l’artista chiedeva di poter donare quanto guadagnato per alcune opere sui migranti al fine di acquistare una barca da salvataggio.

Il commento di Klemp al The Guardian è stato:

“Ha scelto di finanziari perché come noi vede io salvataggio in mare non un’azione umanitaria ma come parte di un’azione antifascista”

Migranti: messaggio di SOS dalla Louise Michel

La nave Ong di Bansky ha appena effettuato le sue prime uscite nel Mediterraneo. A bordo ora più di 200 migranti tra cui donne e bambini ed è scattato l’SOS.

“Abbiamo un morto a bordo e altri hanno ustioni su tutto il corpo”
“Hanno bruciature di carburante, sono in mare da giorni e ora vengono lasciati soli”

Si legge nel tweet riportato anche da La Republica e la richiesta è chiara:

“Stiamo assistendo 219 persone con un equipaggio di 10. L’Europa agisca ora”

Il caso migranti continua ad infiammare lo scontro politico. A Lampedusa la situazione è critica come anche nell’hotspot di Pozzallo (Ragusa) e dal Governatore della Sicilia Musumeci è arrivato un ultimatum.
L’ordinanza a firma Nello Musumeci infatti avrebbe previsto la chiusura di tutti gli hotspot e centri di accoglienza dell’isola ma è stata bloccata dal Tar.

Lo scontro con Roma pare non placarsi mentre voci contrastanti riportano fughe e positivi al Covid tra i migranti in aumento.