Home Spettacolo Michael Schumacher, l’agghiacciante verità dell’amico a 7 anni dall’incidente

Michael Schumacher, l’agghiacciante verità dell’amico a 7 anni dall’incidente

CONDIVIDI

L’amico, dopo anni dall’incidente, ha rotto il silenzio sulle sue condizioni. La verità sulla salute di Michael Schumacher è da brividi.

Michael Schumacher rimane in coma dall’incidente in montagna e non si rialza. I fan del campione vogliono sapere come sta.

Michael, l'agghiacciante verità dell'amico

A prendere la parola e a parlare delle condizioni di salute di Michael Schumacher ci pensa l’amico Luca Badoer.

L’uomo, molto legato al campione, ha pronunciato delle parole strazianti, che hanno lacerato il cuore di tutti.

La verità sulle condizioni di Michael Schumacher

L’ex collaudatore, pilota della Ferrari e amico del campione, Luca Badoer, ha parlato delle condizioni di salute di Michael al quotidiano Libero.

L’uomo ha parlato di un vero e proprio dramma, che lo ha sconvolto e a cui ancora non crede:

“Per rispetto di Schumi e di tutta la sua famiglia, non ho rivelato né dirò una sola parola delle sue condizioni.”

Badoer ha confessato che soltanto lui, Todt e pochi intimi lo vadano a trovare quotidianamente. Secondo fonti meno discrete, il campione purtroppo non riesce a comunicare più con la parola ma utilizza gli occhi per rivelare le sue intenzioni.

Insomma, un danno quello provocato dall’incidente che ha provocato delle conseguenze davvero gravi.

Le parole commoventi di Badoer

Badoer ha pronunciato delle parole molto commoventi, che hanno lacerato il cuore dei fan del campione.

L’amico ha ricordato degli aneddoti inediti su Michael Schumacher, che hanno colpito molto i fan:

“Con Michael e Corinna abbiamo fatto vacanze insieme a mia moglie e ai miei due figli. Noi andavamo a Ginevra, loro venivano a Montebelluna.”

L’uomo ha rivelato anche di ricordare il giorno del battesimo di Brando:

“Schumi è il suo padrino e lo ha tenuto in braccio durante il battesimo nell’aprile 2007.”

Pare proprio che Brando lo adori e lo consideri il suo idolo del passato.

“Sogna di diventare pilota della Ferrari, da lui guidata per una vita. Ogni volta che Michael veniva, portava Mick che giocava con i miei figli.”

Non ci resta che augurare a Michael Schumacher di riprendersi e ai suoi affetti di tenere duro!