Home News Meteo, temperature oltre i 42° in Italia: arriva l’anticiclone africano, ecco quando

Meteo, temperature oltre i 42° in Italia: arriva l’anticiclone africano, ecco quando

CONDIVIDI

In arrivo giornate roventi sulla nostra penisola per l’approdo imminente dell’anticiclone africano, temperature oltre i 42 gradi, ecco quando e dove

weekend rovente, punte di caldo oltre i 42 gradi, in arrivo l'anticiclone africano

Sta per approdare  ufficialmente in Italia, l’anticiclone africano, che porterà verso nostra penisola specialmente al sud e le isole maggiori, picchi di calore che supereranno anche i 40/42 gradi.

Le temperature a causa di una ‘depressione atlantica sull’Europa Occidentale’ alimentata dalle correnti calde provenienti dal deserto, si innalzeranno a partire da questo venerdì, che sarà tra quelle del weekend la giornata più calda. Ecco cosa rivelano i principali siti online di meteorologia:

“L’anticiclone africano non molla la presa, anzi nel corso degli ultimi giorni della settimana rincarerà la dose grazie alla formazione di una depressione atlantica sull’Europa occidentale che lo invoglierà a salire ulteriormente di latitudine”

poi proseguono:

“Correnti molto calde provenienti dal deserto tunisino interesseranno la Sardegna, poi si muoveranno verso Centro e Sud”

L’oppressivo calore, portato dall’anticiclone africano, in ultimo, inizierà ad affievolirsi tra le giornate di lunedì e domenica.

Anticiclone in arrivo: come combattere il caldo

Questo caldo così improvviso dopo una primavera quasi del tutto inesistente, ci farà venir voglia di fuggire dalla città e di trascorrere fresche giornate in montagna o al mare, all’insegna del relax.

Un calore così eccessivo però, soprattutto per chi resta nelle città bollenti, potrebbe anche farci provare sensazioni di spossatezza, stanchezza, e scarica energetica.

Questo perchè? Come possiamo far fronte a temperature così roventi?

A parlarne è la specialista in Medicina interna e Nutrizione, la Dott.ssa Sara Farinetti:

“Il caldo è arrivato all’improvviso e il nostro corpo fa il possibile per adattarsi: con la vasodilatazione cala la pressione, quindi sudando si perdono acqua e minerali. Così arriva l’astenia. Attenzione però a non confondere questi sintomi con una carenza di zuccheri: a mancare sono i minerali”

poi prosegue, consigliando innanzitutto di bere tanta acqua, per tenere il nostro organismo ben idratato, ma anche seguire una dieta sana,  a base soprattutto di verdure e frutta, i quali hanno la capacità di apportare al nostro organismo i minerali di cui abbiamo bisogno.