Home Cronaca Messina, accoltella il padre nel sonno e si ferisce: arrestato 20enne

Messina, accoltella il padre nel sonno e si ferisce: arrestato 20enne

CONDIVIDI

Il 20enne di Messina era in stato confusionale dopo aver ucciso il padre a coltellate nel suo letto, scioccati convivente e fratellino.

Figlio accoltella il padre
Aggressione con coltello

Il giovane è piantonato in ospedale mentre sono in corso le indagini della Procura di Messina.

Un figlio accoltella il padre nel sonno a Messina

Gli episodi di violenza spesso come mostrano le cronache quotidiane si sviluppano all’interno delle famiglie in un contesto che al contrario dovrebbe essere protettivo.
Anche nel caso risalente a pochi giorni fa ed emersa ora è accaduto ciò: un delitto maturato all’interno delle mura domestiche.

È accaduto a Messina nella notte tra venerdì 28 e sabato 29 agosto.
Un giovane  intorno alle 4 di notte ha ucciso a coltellate il padre che in quel momento stava dormendo nel suo letto.

L’uomo condivideva l’appartamento di Spadafora con la compagna e due figli, un 17enne ed un 20enne.
Secondo la ricostruzione come si apprende anche da Fanpage nella serata precedente all’omicidio il 59enne Pierluigi Mollica avrebbe avuto una discussione con il figlio 20enne Gabriele.

Il figlio a quel punto, forse ancora roso dall’ira per la lite, avrebbe atteso che il padre si fosse addormentato e lo avrebbe ripetutamente colpito con un coltello.
L’uomo ai primi fendenti si sarebbe svegliato e avrebbe disperatamente cercato di difendersi lottando con il figlio.

Purtroppo a nulla è valso il suo tentativo: l’uomo è morto nonostante i soccorsi chiamati dalla convivente e dall’altro figlio.

Il 20enne ferito ora è in ospedale, le indagini

Ad assistere attoniti alla scena anche la compagna dell’uomo ed il figlio di soli 17anni. Sarebbero stati loro a richiedere l’intervento dei soccorsi che hanno solo potuto constatare il decesso dell”uomo.

Nell’appartamento sono in seguito giunti anche i Carabinieri per i primi rilevamenti necessari alle indagini.
Ancora in stato confusionale gli agenti hanno trovato il ragazzo, con i vestiti sporchi di sangue e ferito.
Il ragazzo infatti si era ferito nella lotta con il padre e per questo è stato condotto in ospedale dove si trova tutt’ora piantonato con l’accusa di omicidio.
Sarà la Procura di Messina ad occuparsi delle indagini capeggiate dal procuratore Maurizio De Lucia.