Home News Messico, tunnel dei Narcos lungo 1,3 km: il più lungo mai scavato

Messico, tunnel dei Narcos lungo 1,3 km: il più lungo mai scavato

CONDIVIDI

I Narcos messicani hanno scavato il passaggio segreto più lungo mai realizzato per trasportare la droga: un tunnel di 1,3 km.

tunnel narcos messico

In Messico una Task Force statunitense ha scovato un lunghissimo passaggio segreto dei narcotrafficanti per spaccio di droga.

Messico, il tunnel dei Narcos più lungo esistente

Il tunnel trovato dalle autorità su suolo messicano è lungo 1300 metri ed è situato a circa 25 metri di profondità. È alto 1,70 cm e largo 70 centimetri, un uomo di statura e stazza media ci passa perfettamente.

Un vero e proprio passaggio segreto dei narcotrafficanti messicani utilizzato per trasportare tutti i prodotti di contrabbando da Tijuana fino agli USA.

I Narcos hanno scavato questa galleria a circa 100 km dal confine e il tunnel arriva fino in California, a San Diego. Gli agenti della speciale Task Force di Otay Mesa hanno scoperto il lunghissimo tunnel incappando in una complessa struttura con ventilazione, elettricità, montacarichi e anche rotaie per il trasporto.

Questo tunnel è il più lungo mai scoperto dalle autorità nella parte Est del confine con gli USA. L’agente speciale John W. Callery della DEA (Drug Enforcement Administration), cioè delle forze speciali antidroga, ha commentato alla CNN il ritrovamento del tunnel rimarcando quanto la complessità della struttura dimostri sia la determinazione che le ingenti risorse pecuniarie in possesso dei cartelli della droga.

Sospetti per il cartello di Sinaloa

Sul luogo le autorità non hanno ritrovato droga o altra merce e nessuno è stato arrestato per ora: ancora non si hanno precise prove che possano collegare un preciso cartello preciso a questo tunnel.

L’unica ipotesi al momento avanzata è che possa appartenere al Clan che opera nella zona dove sorge il tunnel: il cartello di Sinaloa il cui capo era ‘El Chapo’, Joaquin Guzman, in carcere negli States con condanna all’ergastolo.

Si legge su IlFattoQuotidiano.it che la zona in cui sorge il tunnel, Otay Mesa, è perfetta per scavare un tunnel e utilizzarlo come ponte di contrabbando perché è una zona del tutto industriale.

Il terreno essendo argilloso si presta perfettamente allo scavo e tutti i magazzini industriali dell’area contribuiscono a ingannare i curiosi. Ci sono molti capannoni industriali che mimetizzano le entrate e le uscite, mezzi e automezzi non destano sospetti e quasi giustificano il rumore degli scavi.

Negli ultimi 14 anni i tunnel utilizzati dai Narcos scoperti dalle autorità non sono stati pochi. Ben 15 passaggi segreti sono stati individuati al confine tra Messico e America. Il secondo tunnel più lungo è di quasi un chilometro e quasi tutte queste gallerie si concentrano nell’area di Otay Mesa.