Home News Messenger, inoltro messaggi limitato per combattere le fake news

Messenger, inoltro messaggi limitato per combattere le fake news

CONDIVIDI

La scelta di Messenger sarebbe volta a prevenire la diffusione di fake news. D’ora in avanti si potrà inoltrare un messaggio solo a 5 persone alla volta.

Messenger
Proprio negli scorsi giorni su Facebook la ministra Azzolina e Salvini si sono scontrati su una fake news.

Come già fatto in passato dalla nota messaggistica Whatsapp, anche Messenger, avrebbe da poco limitato la possibilità di inoltrare messaggi. Infatti, da adesso si potrà condividere il proprio link o messaggio solamente con un massimo di 5 persone per volta.

Entro il prossimo 24 settembre la funzione dovrebbe essere attiva in tutto il mondo

Al momento la funzione è attiva solamente in alcune Nazioni ma è in continua espansione. L’obiettivo di Facebook è, infatti, quello di implementare la limitazione in tutto il mondo entro il prossimo 24 settembre. L’obiettivo prefissato dal social network è quello di fermare la diffusione, sempre più frequente, di fake news.

Le notizie false, in cui in molte occasioni creano allarmismo, si diffonderebbero, infatti, proprio grazie ai social di messaggistica istantanea. Quest’ultima fu la regione che spinse anche Whatsapp dapprima a limitare il numero di destinatari per un messaggio, ed in secondo luogo segnare con un’apposita scritta i messaggi inoltrati.

L’obiettivo di Facebook, come riportato anche da Fanpage sarebbe quello di:

“Rallentare la diffusione della disinformazione virale e dei contenuti dannosi che hanno il potenziale per creare danni nel mondo reale”.

Proprio in questi giorni una fake news ha sconvolto la politica italiana

Basti pensare, ad esempio, ai danni che potrebbe causare una fake news nel difficile periodo di pandemia che stiamo vivendo. Un esempio sotto gli occhi di tutti è la battaglia ingaggiata tra Salvini e la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Quest’ultima, infatti, ha accusato Salvini di usare spesso e volentieri delle fake news per alimentare la discussione sulla scuola. Nello specifico Salvini avrebbe postato una frase mai detta dalla ministra in cui dichiara che la scuola non riaprirà per gli alunni con disabilità.

Quest’ultima frase ha scaturito la rabbia di Azzolina la quale con un lungo post, pubblicato proprio su Facebook, ha spiegato la propria posizione chiarendo che la frase postata da Salvini fosse una fake news.