Home Salute & Benessere Meningite, i sintomi più allarmanti nei bambini: conseguenze, cure e prevenzione

Meningite, i sintomi più allarmanti nei bambini: conseguenze, cure e prevenzione

CONDIVIDI

La meningite nei bambini è una delle malattie che più spaventano i genitori. Vediamo quali sono i sintomi che devono allarmare e cosa fare per prevenirla.

meningite

Sono molte le malattie che possono essere pericolose non solo per i bambini. Tra queste la meningite spaventa molto i genitori che spesso non sanno come riconoscerla o prevenirla. Ecco i consigli dei pediatri.

Cos’è la meningite meningococcica

Il nostro cervello ed il midollo spinale sono avvolti da sottili membrane chiamate meningi, che fungono da rivestimento e protezione di organi fondamentali.

Può capitare che a causa di alcuni batteri, in questo caso di tipo meningococcico, esse si infiammino e diano origine ad una malattia grave la meningite.
La malattia si diffonde per via aerea e dunque i luoghi affollati e chiusi sono particolarmente a rischio.

Qualunque fascia d’età può essere colpita anche se i lattanti, bambini e adolescenti sono più ad alto rischio.

Quali sono i sintomi inziali e le conseguenze della meningite nei bambini

Dato che i sintomi associati alla meningite si possono riscontrare anche in altre patologie e la malattia progredisce rapidamente, diventando potenzialmente fatale in 24-48 ore, il consiglio è di rivolgersi subito al pediatra in caso di dubbio.
Vediamo alcuni dei sintomi inziali che potrebbero far pensare all’insorgere della meningite:

  • Febbre
  • Vomito
  • Mal di testa 
  • Sensibilità alla luce
  • Letargia
  • Rigidità del collo
  • Macchioline rosso vivo sulla pelle, che non spariscono quando si preme (provare con un bicchiere di vetro)

Nei bambini molto piccoli si può anche avere: diarrea, perdita appetito, pianto.

Le conseguenze dell’infezione possono essere molto temibili in quanto secondo la WHO (World Health Organization) il 10% dei soggetti muore anche con terapie adeguate e nel 10-20% dei casi si possono avere danni cerebrali, perdita dell’udito, amputazioni ecc..

Come prevenire e curare

Dal momento che questa infezione è temibile e potenzialmente facile da curare, è sempre necessario rivolgersi al proprio medico per la diagnosi e anche solo per avere maggiori informazioni su come assicurare la massima protezione al proprio bambino.

La cura della meningite è sicuramente affidata al personale ospedaliero.
Richiede dunque un ricovero urgente per trattamento antibiotico per il paziente e una profilassi, sempre antibiotica, per i familiari e quanti sono entrati a contatto stretto con il soggetto.

E per prevenire la meningite?

Esiste la vaccinazione che non è tra le obbligatorie ma nel piano vaccinale viene raccomandata per i bambini piccoli, gli adolescenti e le persone immunocompromesse.