Home Casi Melania Rea, la figlia cambia cognome: da oggi non si chiamerà più...

Melania Rea, la figlia cambia cognome: da oggi non si chiamerà più Parolisi

CONDIVIDI

Vittoria la figlia di Melania Rea, brutalmente uccisa dal marito nel 2011 ha ottenuto finalmente il cambio di cognome, i dettagli.

Omicidio Melania Rea, Vittoria cambia nome
Melania Rea, la piccola Vittoria- Salvatore Parolisi

Da oggi Vittoria prenderà il cognome della madre Melania lasciandosi per sempre alle spalle la tragedia che la coinvolse quando aveva pochi mesi.

La piccola Vittoria da oggi cambia cognome

E’ notizia delle ultime ore: la figlia di Melania Rea ha chiesto ed ottenuto il cambio di cognome.
La bambina che all’epoca dell’omicidio della madre aveva appena 18 mesi oggi è una ragazzina che ha visto la sua vita sconvolta da una doppia tragedia.

Non solo la sua mamma è stata brutalmente uccisa con 35 coltellate, ma ad essere stato riconosciuto colpevole di un simile gesto è stato il padre Salvatore Parolisi.

La ragazzina, ora 11enne ha così perso entrambi i genitori anche se ha fortunatamente ricevuto tutto l’amore della famiglia materna che l’ha cresciuta.

Ora una notizia potrebbe portare uno spiraglio di serenità nella vita di questa piccola poiché il Tribunale ha accolto la richiesta di cambio di cognome come riporta sulla sua pagina Facebook anche il giornalista Gianpietro Fiore.

Vittoria da oggi non porterà più il cognome del padre Parolisi, ma si chiamerà come la mamma, Rea.

L’omicidio di Melania Rea, le ultime notizie su Parolisi

Il dolore per la morte della povera Melania Rea resta vivo anche a distanza di 9 anni. La giovane mamma morì il 18 aprile 2011 dopo essere sparita nel nulla durante una gita a Ripe di Civitella proprio con marito e figlia.

La 29enne verrà trovata solo dopo alcuni giorni in una zona boschiva uccisa da 35 coltellate. Un delitto efferato per cui verrà giudicato colpevole da tre gradi di giudizio il marito Salvatore Parolisi.

Il 42enne attualmente sta scontando i 20 anni di carcere a cui è stato condannato ed avrebbe già superato metà della condanna.

Secondo quanto emerso di recente la vita dell’ex militare detenuto sarebbe ad una svolta. In carcere l’opinione è che sia un “detenuto modello” come riportato anche dal settimanale Giallo. Lavora infatti come centralinista e può usufruire di permessi uscite per motivi di lavoro o studio.

Inoltre voci parlano di una nuova relazione intessuta con una donna alta e bionda già da tre anni. L’avvocato Gentile in collegamento proprio oggi a Storie Italiane non ha confermato tale notizia ma ha sottolineato che Parolisi ha il diritto di rifarsi una vita in maniera privata.

Il pensiero va alla piccola Vittoria con un augurio da parte di tutti che possa finalmente vivere una vita serena.