Home Spettacolo Meghan Markle, George Clooney insorge: “Perseguitata e umiliata, finirà come Diana”

Meghan Markle, George Clooney insorge: “Perseguitata e umiliata, finirà come Diana”

CONDIVIDI

George Clooney entra in scena per difendere Meghan Markle, che potrebbe finire tragicamente come Lady Diana

Meghan Markle, George Clooney insorge: "Perseguitata e umiliata, finirà come Diana"

La situazione di Meghan Markle sta preoccupando tutti, tanto che i rumors sul divorzio e sulla fuga di notizie fa entrare in scena i suoi amici, volti noti e celebrità.

Meghan Markle come Diana

La Duchessa del Sussex si trova in grandi difficoltà a pochi mesi dal parto. La moglie di Harry è nell’occhio del mirino esattamente come lo era Lady Diana prima del tragico epilogo: i rumors per il piano di divorzio milionario sono sempre più insistenti esattamente come le allusioni di un San Valentino passato in completa solitudine – in quanto Harry non presente per motivi di lavoro.

Ma a volere il suo bene non sono solo i suoi fan ma anche gli amici, che entrano in scena per difenderla e dire la verità su tutto ciò che sta accadendo.

Lo sfogo di George Clooney

Se durante la scorsa settimana le più care amiche di Meghan hanno voluto rilasciare un’intervista in forma anonima, adesso è il turno di George Clooney sbottando per difendere la sua amica di sempre.

Nella sua intervista al magazine australianoWho” – per la promozione della nuova serie televisiva Catch – gli sono state rivolte domande in merito al suo rapporto con Meghan e se saranno lui e sua moglie a diventare il padrino e madrina del royal baby. George e Amal sono molto amici di Meghan e Harry e lui non ha perso tempo a difenderla:

“perseguitata e umiliata allo stesso modo di diana, una storia che si ripete e abbiamo visto come è andata a finire”

Rimarcando anche il fatto che una sola lettera privata, scritta al padre Thomas, sia stata gettata in pasto alla stampa in pochissimo tempo in cambio di denaro. Il gossip ha toccato livelli molto alti, portando forse Meghan alla disperazione più totale, seppur in pubblico non si nota.