Home News Maturità 2020, al via il 17 giugno: l’ordinanza del Ministero

Maturità 2020, al via il 17 giugno: l’ordinanza del Ministero

CONDIVIDI

E’ arrivata l’ordinanza del Ministero che regolerebbe gli esami di maturità 2020. Si inizierà il 17 giugno e tutti gli studenti saranno ammessi a causa dell’emergenza sanitaria.

maturità 2020

La maturità 2020 consterà soltanto di un colloquio orale che si svolgerà di fronte ad una commissione di sei professori.

La scuola non riaprirà

La maturità 2020 sarà diversa per gli studenti che si ritroveranno ad affrontarla. In Italia l’anno scolastico 2019/2020 è stato dichiarato chiuso, nel senso che gli studenti non potranno tornare sui banchi di scuola. In altri paesi del mondo, pur colpiti dalla pandemia, i governi stanno decidendo, pian piano, di riaprire gli istituti scolastici adottando diverse precauzioni. Tra queste, l’adeguamento delle aule, con una distanza dei banchi di circa due metri. Oppure, l’obbligatorietà della mascherina sia per alunni che per docenti che, in aggiunta, dovrebbero indossare anche una visiera di protezione.

In Italia, invece, si è preferito terminare l’anno scolastico dal vivo per continuare con la didattica a distanza fino a fine anno. Anche per settembre, le proposte non si sono ancora chiarite.

Tutti ammessi

Per quanto riguarda la maturità 2020, tutti quanti gli studenti saranno ammessi. Nell’Ordinanza emessa dal Ministero dell’Istruzione si evince che i crediti di accesso all’esame ed il voto finale dello stesso dovranno basarsi sul percorso scolastico dello studente e non sull’esame in se. I crediti maturati negli ultimi tre anni di scuola superiore, infatti, potranno valere fino a 60 punti, e non soltanto 40 come si verificava prima.

Gli esami di maturità inizieranno alle 8:30 del 17 giugno. Niente più prove scritte ma soltanto gli orali in cui si potranno ottenere 40 punti. La votazione massima totale è di 100/100. Anche la lode è prevista, come ogni anno.

A comporre la commissione d’esame saranno sei professori interni ed un presidente esterno (se l’emergenza sanitaria lo consentirà). Il programma effettivamente svolto sarà comunicato dai Consigli di Classe entro il 30 di maggio. Ogni studente sosterrà l’orale sulla base di un elaborato e di un argomento concordato.