Home Politica Matteo Salvini: “Ho fatto tanti errori, ma resto leader di destra”

Matteo Salvini: “Ho fatto tanti errori, ma resto leader di destra”

CONDIVIDI

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, ammette di aver commesso degli errori, che spiegherebbero il calo nei sondaggi del suo partito.

matteo salvini

La sua leadership, però, non si discute. Matteo Salvini ha spiegato di stare lavorando da diversi mesi ad un progetto di governo.

La leadership di Salvini

Un’ammissione di colpa quella che fa Matteo Salvini, che in una lunga intervista a La Repubblica, ripercorre gli ultimi mesi della Lega.

“Di errori ne faccio anche dieci al giorno, ne commetto come tutti quelli che compiono delle scelte. Ma resto alla guida del partito che secondo l’ultimo sondaggio Swg ha 8 punti di vantaggio sul Pd”.

Per quanto riguarda l’elezione del Capo dello Stato, Salvini sembra più che certo che il presidente sarà eletto con i voti di tutti, tranne quelli del partito democratico, che sembrerebbe a lavoro per averne uno a loro piacimento.

Il leader del Carrocio ne ha anche per il presidente della regione Veneto.

“Luca Zaia preferisce restare in Veneto, portare a compimento la sua missione e la riforma autonomista. Gli avevo chiesto già nel 2018 di entrare in squadra, non ha accettato. Tra cinque anni, Luca sarà una risorsa”

è la previsione dell’ex ministro degli Interni.

Matteo Salvini ha poi annunciato di stare lavorando ad un progetto di governo, per l’Italia dei prossimi 30 anni. Il leader ha annunciato che sarà presente all’incontro con il premier Giuseppe Conte, fermo restando la necessità di nuove elezioni

Il calo di consensi della Lega, Matteo Salvini lo attribuisce al lockdown:

“La Lega è l’unico movimento politico che vive in mezzo alla gente. Il Pd come il M5s non esistono più, non hanno una sede. E se chiudi le piazze e le fabbriche per tre mesi, alla Lega togli lo spazio vitale. Non a caso dal 4 giugno sono di nuovo in giro e ho fatto 50 incontri. Si respira già un’aria diversa”

ha concluso il leader del Carroccio.