Home Spettacolo Massimo Giletti, la verità sul malore in diretta a Non è l’Arena

Massimo Giletti, la verità sul malore in diretta a Non è l’Arena

CONDIVIDI

Non è stato per niente bene Massimo Giletti nell’ultima diretta del programma: il conduttore ha manifestato un serio malessere.

La puntata andata in onda ieri 18 aprile 2021 ha visto protagonista un Massimo Giletti piuttosto provato. Era evidente, già dall’inizio, che il conduttore non stava bene. Ecco cosa è successo.

Massimo Gieltti malore

Il presentatore è apparso molto affaticato e particolarmente affannato. I fan si sono subito allarmati.

Massimo Giletti, malore a Non è l’Arena

Il conduttore di Non è l’Arena, Massimo Giletti, è apparso molto provato: viso sciupato, colorito bianco pallido, ha creato qualche sospetto nei telespettatori. Ad un certo punto Massimo ha chiesto una pausa per riprendersi scusandosi prontamente con i suoi telespettatori.

Durante la trasmissione ha rivelato di voler arrivare a condurre almeno fino le 22:

“Vediamo se riusciamo a continuare”.

La trasmissione ieri sera è stata più volte interrotta. Massimo ha fatto ricorso alla pubblicità in più occasioni per tentare di riprendersi.

Giletti, resiste nonostante il malore

I sintomi non lo hanno aiutato per niente: Giletti però ha comunque portato a casa la puntata fino alla fine. Massimo già nel 2018, quando fu costretto a interrompere la diretta a causa della febbre alta. Al tempo fu costretto ad andare in ospedale, all’Umberto I di Roma, ma successivamente dimesso.

Gli argomenti discussi sono come sempre stati molti: il mancato aggiornamento del piano pandemico da parte dell’Oms e sul giallo del dossier della sezione Oms di Venezia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Massimo Giletti (@mgilettifanclubofficial)


Tra gli ospiti: Francesco Zanbon, dopo la pubblicazione delle chat tra Ranieri Guerra e Silvio Brusaferro, ma anche Francesco Borgonobo, Sandra Amurri, Luca Telese, Chiara Colosimo, Vauro e Peter Gomez.

Gli ascolti della trasmissione vanno sempre benissimo ormai Massimo ha trovato sulla nuova rete una dimensione stabile con un pubblico di telespettatori fedele.