Home Consigli in Cucina Marinare la carne alla griglia, il trucco dello chef per un barbecue...

Marinare la carne alla griglia, il trucco dello chef per un barbecue perfetto

CONDIVIDI

Vuoi imparare a Marinare la carne alla griglia? Svelati i segreti per rendere la carne appetitosa, saporita e morbida per un Barbecue eccezionale!

Carne marinata per barbecue

Vuoi imparare come marinare la carne alla griglia alla perfezione? Sarà semplicissimo, basterà seguire questi consigli per un Barbecue davvero eccezionale!

L’arte della marinatura va eseguita prima grigliare la carne per renderla più morbida, saporita ed estremamente appetitosa.

Ci sono tecniche da imparare per farla perfettamente e ricette per marinature davvero deliziose!

Mangiare troppo spesso la carne alla griglia aumenta il rischio di ammalarsi di tumore a causa delle alte temperature a cui viene cotta e del fumo che penetra in essa durante la cottura. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che una buona marinatura della carne prima della cottura alla griglia diminuisce notevolmente il rischio di ammalarsi di tumore.

Le tecniche per marinare la carne alla griglia

Le tecniche di marinatura fondamentali per insaporire la carne sono:

  1. Utilizzate recipienti di vetro o coccio, oppure le bustine salva freschezza con chiusura ermetica. Evitate i contenitori di alluminio o di plastica perché potrebbero rilasciare dei residui tossici sulla carne.
  2. Lasciate marinare la carne più tempo possibile (6-12 ore), meglio se in frigorifero.
  3. La marinatura perfetta ed equilibrata è composta da: una parte oleosa, una parte acida e una parte aromatica.
  4. Fate sempre in modo che la carne sia completamente immersa nella marinatura

Come si fa?

Mettete la carne o il pesce nel contenitore da voi scelto, insaporitela con la marinatura che più preferite e lasciate riposare in frigo per il tempo necessario (6-12 ore) prima di cuocerla.

5 Marinature appetitose per carne e pesce alla griglia

Marinatura al limone

Dal sapore delicato è adatta a carne bianca (pollo, vitello), pesce e crostacei.

Gli ingredienti da usare sono: 3 limoni (2 bucce, 3 succo), cipolla rossa a fette, alloro, 1 bicchiere di olio evo, rosmarino, pepe nero e aglio schiacciato.

Lasciate macerare in frigo per 6 ore.

Marinatura al vino rosso cotto

Dal sapore più intenso è adatta alla carne di manzo, cervo, cinghiale e agnello.

Gli ingredienti che vi occorrono sono: sedano, cipolla, carote e aglio a pezzetti, vino rosso, sale, pepe e poco olio evo. Cuocete tutto per 10-12 minuti in una pentola e poi fate stiepidire. Versate la marinatura quasi fredda sulla carne e fate macerare 8 ore in frigo.

Marinatura alla birra

La marinatura alla birra è invitante e usata soprattutto per insaporire la carne di maiale.

La birra sostituirà il vino, quindi nel contenitore da marinatura mettete: la birra, l’alloro, l’aglio, sale, pepe e olio evo, il rosmarino, la salvia e la carne. Lasciate macerare in frigorifero per 10 ore.

Marinatura alla salsa di soia

La marinatura alla soia si usa spesso per aromatizzare il pollo o il vitello ma la si può usare anche con altre carni.

Nel contenitore per la marinatura mettete del miele, della salsa di soia, del lime, della paprika, del rosmarino, dell’aglio schiacciato e la carne. Lasciate insaporire per 4-5 ore in frigorifero.

Marinatura al vino bianco non cotto

Dal sapore non troppo aggressivo è adatta alle carni bianche come vitella e coniglio oppure il maiale.

Mettete nel recipiente la carne, il vino bianco, l’alloro, il sale, l’olio evo, pepe rosa, la salvia. Lasciate macerare per 8 ore in frigorifero.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”