Home News Marino Bartoletti, strazio in diretta alla Rai: “Fui costretto a farlo quando...

Marino Bartoletti, strazio in diretta alla Rai: “Fui costretto a farlo quando Mia Martini si suicidò..”

CONDIVIDI

In occasione del Film Evento “Io sono Mia”, il noto giornalista Rai Marino Bartoletti, ha ricordato con un post sul suo profilo social quella “maledetta domenica” del ’95 in cui Mia Martini fu trovata senza vita. Ecco cosa dovette fare, in quell’occasione.

Mariano Bartoletti

Nella serata di ieri 12 Febbraio 2019, è andata in onda il Film Evento “Io sono Mia”, che ha raccontato la storia di Mia Martini, scomparsa nel 1995. Una storia di sofferenze, magistralmente interpretata dalla bellissima attrice e cantante partenopea, Serena Rossi.

In questa occasione, il giornalista Rai, Marino Bartoletti, ricorda con un post sul suo profilo social, l’esatto momento in cui è venuto a conoscenza della scomparsa dell’artista.

Potrebbe interessarti anche: ‘Io sono Mia’, Rita Dalla Chiesa su tutte le furie: “Siete degli ipocriti!”

Marino Bartoletti: “Quella maledetta domenica”

Era il 12 Maggio del 1995, quando Mia Martini, in arte Mimì, si tolse la vita, e fu trovata morta nella sua camera. Ecco il drammatico racconto di Marino Bartoletti, al quale toccò di dare il triste annuncio della sua scomparsa:

“Ero in diretta a Quelli che il calcio, quella maledetta domenica di maggio del 1995 quando dovetti annunciare che Mimì era stata trovata morta. E davanti a me c’era proprio Bruno Lauzi, chiamato come tifoso della Sampdoria”

poi prosegue raccontando quegli attimi contrassegnati da un profondo dolore e un assordante silenzio, perchè Mia Martini, sorella di Loredana Bertè, esausta per tutte le “prove” a cui la vita l’aveva sottoposta decise di passare a vita migliore, si ipotizzia, in quanto la sua morte resta ancora un mistero, si sia suicidata:

“Non disse nulla per tutta la trasmissione (Bruno lauzi) e che solo alla fine si alzò e sussurrò: ‘Ciao Mia. Ti saluta questo piccolo uomo’. Non chiedetemi come sto. Diciamo che avrei voglia di piangere. Per tanti motivi”

Una scomparsa prematura che ha scosso tutti, e che ancora oggi scuote gli animi di tutti coloro che hanno amato la sua voce, il suo animo gentile e spiritoso e di chi ancora canta le sue canzoni, passate alla storia come i pezzi più attuali e catartici di sempre.

Ciao Mia, ovunque tu sia!