Home Spettacolo Maria De Filippi fuori controllo: pianto a dirotto in diretta. Immagine inedita

Maria De Filippi fuori controllo: pianto a dirotto in diretta. Immagine inedita

CONDIVIDI

Cerca sempre di mantenere il controllo Maria De Filippi. In questo caso, però, non ce l’ha fatta, è emersa la sua vera anima.

Maria De Filippi si lascia andare a un pianto ricco di commozione, durante la finale di Amici. L’artefice della sua emozione è stata Geppi Cucciari. Ma cosa successe in studio?

Maria piange ad Amici

Maria De Filippi è una donna molto riservata che difficilmente parla della sua vita privata e, ancor di più, della sua famiglia di origine e dei suoi genitori.

Nella finale di Amici 17, però, la moglie di Maurizio Costanzo si è lasciata andare e le lacrime hanno rigato il suo volto. “Colpa” di Geppi Cucciari che ha saputo toccare le corde più intime della sua anima.

Maria De Filippi in lacrime ad Amici 17

Durante la finale di Amici 17, Maria De Filippi ha mostrato il suo lato più tenero e intimo.

Geppi Cucciari, infatti, iniziò scherzosamente a parlare delle sue origini e degli studi fatti dalla signora della TV, per poi spostarsi a qualche domanda legata alla sua vita privata.

In particolare, la comica si concentra sulla famiglia di origine di Maria De Filippi, la quale si sbottona e parla della madre e dell’educazione che le ha dato:

“Mia mamma era una persona molto determinata. Ha contato tantissimo la sua educazione, per me. Nell’ultimo periodo, si era molto addolcita”.

E aggiunge: Era diventata affettuosa. Aveva un gran senso del pudore, molto intelligente”. E, pian piano la conduttrice del talent show si commuove, fino a piangere.

Il rapporto con il papà

La De Filippi parla anche del rapporto affettivo col padre che era più dolce, rispetto alla severa madre.

Ero molto coccolona con lui. Era più dolce di mamma, era grasso come Maurizio da piccolina, mi poggiavo sulla sua pancia, lo pettinavo. Quando si è ammalato, avevo 28 anni”.

Poi parla della malattia che ha portato via il genitore. “È stata dura perché non ero preparata. Ha vissuto una malattia tosta. È stato un anno e mezzo in rianimazione. Non è stato facile“.