Home Spettacolo Maria De Filippi in una bara di vetro: la scena inquietante fa...

Maria De Filippi in una bara di vetro: la scena inquietante fa il giro del web

CONDIVIDI

La celebre conduttrice tv è molto ironica e partecipa volentieri ai siparietti di Tu sì que vales. Questa volta si è finta morta!

Maria De Fiippi in una bara

Maria De Filippi ha dovuto interpretare una contessa nel celebre programma tv, causando l’ilarità generale.

L’ultima puntata di Tu sì que vales ha spiazzato tutti

Nell’ultimo appuntamento con Tu sì que vales è avvenuto davvero l’impensabile.

I giudici del talent show del sabato sera di Canale 5 si sono messi in gioco e hanno osato, mettendosi alla prova assieme ai concorrenti della trasmissione.

In particolare, Maria De Filippi e Gerry Scotti si sarebbero calati in due ruoli che non appartengono loro, tra l’ilarità generale e le prese in giro che non sono mancate.

Maria De Filippi in una bara, l’inquietante siparietto

In particolare, Maria De Filippi è finita da viva in una bara. La regina di Mediaset si è dovuta sdraiare a braccia incrociate sul petto e con dei fiori intorno.

La scena divertente si è rivelata, in realtà, piuttosto inquietante e ha spiazzato il pubblico a casa. L’immagine della celebre conduttrice che si finge morta è rimbalzata sui principali social, divenendo virale.

I concorrenti del programma di Canale 5 hanno obbligato Maria a vestire i panni di una contessa. La conduttrice ha dovuto anche fare la tigre tentatrice con un amante giardiniere.

Maria dovrebbe dire “arr”, ma non ce la fa:

“Mi viene da ridere, è la sputt****a dell’anno, proprio”.

A reggere il gioco, è il narratore d’eccezione Gerry Scotti, che la stuzzica e la mette simpaticamente in difficoltà.

Il marito tradito ha una passione malsana per i conigli, e la De Filippi scherza con Gerry:

“Capisci perché lo tradisco?”.

Attimi di grande ilarità quelli a Tu sì que vales, tra le risate generali del pubblico e in particolare di Sabrina Ferilli, con la quale Maria condivide ormai un rapporto speciale.