Home Spettacolo Marco Simoncelli a 7 anni dalla scomparsa, le parole commoventi del papà

Marco Simoncelli a 7 anni dalla scomparsa, le parole commoventi del papà

CONDIVIDI

A distanza di 7 anni, dalla scomparsa del campione di moto Gp Marco Simonceli, il papà ricorda in questo modo

Oggi il padre di Marco, Paolo Simoncelli, gestisce un team di Moto Gp nato proprio in onore del figlio. Il team gestito da Paolo Simoncelli Sono oramai passati più di sette anni dal tragico incidente che ha causato la scomparsa di Marco Simoncelli, il campione di Moto Gp amato da tutti gli appassionati Italiani.

Oggi, il padre di Marco, Paolo Simoncelli gestisce un team chiamato ”Sic58” nato proprio in onore e memoria di Marco Simoncelli. Recentemente intervistato Paolo Simoncelli ha parlato a lungo della memoria del figlio, del suo team e dei messaggi di affetto che ancora riceve dai fan di tutto il mondo

“Sono impressionato dal numero di messaggi che mi stanno arrivando da tutto il mondo. Si ricordano di Marco, e mi mandano un abbraccio. Forse dovrei dire: ‘Sono contento’. Ma proprio non ce la faccio. Però grazie, mi fa piacere essere circondato da tante testimonianze di affetto: vi voglio bene”.

La memoria di Marco è infatti più che mai viva nel cuore degli appassionati di Moto GP di tutto il mondo lo ha confermato lo stesso Paolo SImoncelli, che ha raccontato come a Motegi, così come in tutti gli altri circuiti del mondo, siano numerosissimi i fan e gli appassionati che gli chiedono dei selfie, o che semplicemente lo abbracciano. Alcuni addirittura scoppiano in lacrime.

Paolo ha anche confessato di non sapere precisamente il motivo di tutto questo affetto,ma si è dichiarato felice e grato di quanto dimostrato dai fan di tutto il mondo

” Aveva dentro qualcosa di straordinario. La gente lo sa, non dimentica”

Per quanto riguarda il suo Team, Sic 58, Nonostante alcuni imprevisti Paolo è ottimista e si è detto soddisfatto del lavoro svolto finora. Il pilota principale del team, Niccolò Antonelli, a Motegi si è rotto una vertebra ed è tornato in Italia. il padre di Sic lo ha poi sostituito con con Yari Montella, un giovane che proviene dal campionato spagnolo, ed infine Tatsuki Suzuki. Sebbene la stagione non sia stata del tutto favorevole, a causa anche di una serie di sfortunati imprevisti, Paolo Simoncelli si dichiara ottimista e pronto a rifarsi.

Le tappe del Gp insieme alla Famiglia.

Paolo Simoncelli non è però solo nella gestione del team. Il padre di Marco durante i continui spostamenti dovuti al Motomondiale, è sempre accompagnato dalla moglie Rossella e dalla Figlia Martina. Infatti in occasione del Gp di Philip Island aveva dichiarato di aver passato la giornata andando in giro con Martina a visitare i posti che piacevano di più a Marco come Pyramid Rock, Nobbies, Churchill Island. Ed è proprio in questi magici luoghi, carichi di una bellezza, che lo stesso Paolo ha definito trascendentale, che il padre del campione ha detto di sentire maggiormente la mancanza del figlio. Non resta quindi, per Paolo, che concentrarsi sul lavoro, sulle prossime gare ed affidarsi all’aiuto ed al sostegno della moglie e della figlia Martina