Home Spettacolo Mara Maionchi ricoverata per Coronavirus: le sue condizioni

Mara Maionchi ricoverata per Coronavirus: le sue condizioni

CONDIVIDI

Mara Maionchi ha contratto il virus Covid-19. Secondo quanto è in grado di rivelare Selvaggia Lucarelli, la celebre produttrice discografica si troverebbe in una nota struttura ospedaliera milanese.

Mara Maionchi, produttrice discografica

Le voci corrono. Tra i volti noti del mondo dello spettacolo, l’ultima in ordine di tempo di cui si è conosciuta la positività al virus Covid-19 è Mara Maionchi, stimata produttrice discografica e giudice di Italia’s Got Talent. A rivelarlo è stata Selvaggia Lucarelli attraverso la testata giornalistica TPI News.

Mara Maionchi positiva al Covid-19: le sue condizioni di salute

Stando a quanto ha riportato la giornalista romana, Mara Maionchi si troverebbe in una rinomata struttura ospedaliera di Milano. Al momento attuale le condizioni di salute della settantanovenne bolognese non sarebbero gravi:

“Mara Maionchi ha il Covid. È stata ricoverata in un noto ospedale milanese e le sue condizioni sembrerebbero non destare particolare preoccupazione”

Italia’s Got talent, possibile focolaio di Covid-19

Oltre ad annunciare la positività al Coronavirus della produttrice discografica, la giornalista Selvaggia Lucarelli ritiene molto probabile che l’origine del focolaio possa esser Italia’s Got Talent, show di Canale 5 dove Mara Maionchi svolge il ruolo di giudice.

“Oltre a Mara Maionchi e Federica Pellegrini, sul set di Italia’s got Talent si sarebbero ammalate altre persone tra tecnici e produzione. Questo nonostante protocolli stringenti e tamponi effettuati prima di iniziare le registrazioni”

Protocolli anti-Covid insufficienti? Tamponi e test inattendibili? Selvaggia Lucarelli ha puntato il metaforico dito contro il talent show di Canale 5 e ha gettato ombre sulle misure cautelative adottate dallo staff del programma.

Dopo che la quarantaseienne di Civitavecchia ha avanzato dei sospetti, Italia’s Got Talent potrebbe inserirsi nella lunga lista di trasmissioni televisive a rischio Coronavirus.