Home Cronaca Mantova, 20enne accoltellato dopo una rissa: ricoverato in gravi condizioni

Mantova, 20enne accoltellato dopo una rissa: ricoverato in gravi condizioni

CONDIVIDI

Ennesima rissa sfociata nel sangue, quella avvenuta venerdì sera a Mantova, davanti ad un locale di Casalmoro.

rissa mantova

Due ragazzi sono stati accoltellati. Uno di loro, 20 anni appena, versa in gravi condizioni per via di una emorragia provocata dalla coltellata all’addome. Meno grave l’amico. Quella di Mantova è la seconda rissa avvenuta in pochi giorni.

Ventenne accoltellato a Mantova

Una lite sfociata nel sangue quella avvenuta ieri sera, poco dopo la mezzanotte, a Mantova. Come riferisce anche Fanpage, un ragazzo di 20 anni e l’amico sono stati colpiti con diverse coltellate.

Ad avere la peggio, il ragazzo di 20 anni, trasferito in codice rosso all’ospedale di Castiglione delle Stiviere. Quando i sanitari sono giunti sul posto, il giovane, ferito all’addome e alla gamba, presentava anche una forte emorragia.

Medicato sul luogo dell’aggressione, è stato portato d’urgenza in ospedale. Le sue condizioni sarebbero piuttosto gravi. Meno preoccupanti quelle dell’amico, un ragazzo di 20 anni, ferito ad una mano.

Allertati anche i carabinieri che hanno effettuato i primi rilievi sul luogo della rissa. Gli uomini dell’Arma stanno cercando di ricostruire la dinamica della rissa.

Rissa a Milano

La scorsa settimana un’altra rissa avvenne a Milano. Un ragazzo venne trasferito in codice rosse all’ospedale Niguarda di Milano in gravi condizioni.

La rissa avvenne intorno alle 2, davanti ad un noto locale di Corso Garibaldi. A scatenarla, pare siano stati 4 giovani, visibilmente ubriachi.

Uno dei 4 avrebbe estratto un coltello, ferendo con cinque fendenti al torace e all’inguine il 24enne, trasferito poi in ospedale.

I sanitari del 118 hanno poi trovato un ragazzo di 29 anni con un trauma cranico. Venne trasferito in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli. Con lui, anche un ragazza di 20 anni trasferita nel medesimo nosocomio milanese in codice verde poiché in evidente stato di shock.