Home News Manovra 2020: in arrivo il Bonus “facciate” con detrazione del 90%

Manovra 2020: in arrivo il Bonus “facciate” con detrazione del 90%

CONDIVIDI

Manovra 2020: per chi rifarà gli esterni potrà beneficiare di un credito fiscale del 90%

Verrà inserita nella Manovra 2020 un credito fiscale del 90% per chi rifà la facciata della propria casa o del condominio.

Si tratta di una novità che spunta all’improvviso per il rifacimento delle facciate di case indipendenti e dei palazzi condominiali.

L’obiettivo è dare un nuovo volto alle città, dove a causa dei costi elevati spesso i proprietari rinunciano a intraprendere i lavori di abbellimento, di ristrutturazione e di rifacimento.

Legge Bilancio 2020: in arrivo il “Bonus Facciata”

Per la ristrutturazione ed il rifacimento degli edifici, la Legge di Bilancio 2020 introdurrà il bonus facciata per la ristrutturazione e il rifacimento degli edifici.

Dopo il grande successo avuto in Francia, anche l’Italia avrà il suo “Bonus Facciata”, che riconosce una detrazione del 90% per la ristrutturazione delle facciate esterne di una casa o di un condominio o palazzo ubicato nel centro storico, periferia, grandi e piccoli Comuni.

Nell’ambito del piano casa sono state confermate anche altre misure fiscali e gli incentivi per ristrutturare la propria casa o condominio.

“Prorogate le detrazioni per la riqualificazione energetica, gli impianti di micro-cogenerazione e le ristrutturazioni edilizie, oltre a quelle per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata a seguito di ristrutturazione della propria abitazione”.

È quanto ha riportato il Ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini.

Piano Casa 2020: incentivi fiscali casa prorogati alla Manovra 2020

Tra le proroghe previste dalla manovra 2020 ci sono la detrazione per gli interventi di ristrutturazione edilizia al 50%, utilizzabile fino alla fine dell’anno.

Prorogato a tutto il 2020 anche il bonus fiscale per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica.

Prorogato pure il bonus al 50% o 65% per l’efficienza energetica (installazione di pannelli solari, di impianti dotati di caldaie a condensazione almeno in classe A con sistemi di termoregolazione evoluti, etc.).