Home Politica Manifestazione 2 giugno a Roma: scoppia la polemica tra Lega e Fratelli...

Manifestazione 2 giugno a Roma: scoppia la polemica tra Lega e Fratelli d’Italia

CONDIVIDI

È polemica tra il leader leghista, Matteo Salvini, e Giorgia Meloni. La diatriba tra i premier di partito riguarda l’organizzazione della manifestazione del 2 giugno a Roma, in occasione della Festa della Repubblica.

manifestazione 2 giugno

Una pioggia di critiche tra Giorgia Meloni ed il leader del Carroccio. Al centro del contendere la manifestazione del 2 giugno organizzata nella capitale, nonostante i divieti di assembramenti per l’emergenza coronavirus.

La polemica tra Lega e Fratelli d’Italia

Sarebbe in corso una vera e propria polemica tra il leader leghista, Matteo Salvini, e Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. Come riferisce anche Fanpage, a far scoppiare la “lite” tra i due sarebbe stata la manifestazione del 2 giugno organizzata nella capitale per celebrare la Festa della Repubblica.

La leader di destra aveva annunciato una manifestazione aperta a tutto il centrodestra, nonché ai cittadini. Nessuna replica, fino a che il leader del Carroccio ha annunciato tramite il suo profilo Twitter che la manifestazione del 2 giugno a Roma sarà un incontro promosso per aiutare il Paese e gli italiani.

Ignazio La Russa ha attaccato Matteo Salvini, criticando quella che a suo dire sembrerebbe essere soltanto una gara ridicola da parte dei leghisti.

La replica di Matteo Salvini

In breve è arrivata però la replica di Matteo Salvini, che ha tuonato:

“A noi interessa dare voce, tutti insieme, agli italiani in difficoltà, mettiamo da parte gli interessi e le bandiere di partito”.

Resta però da capire come sarà organizzata la manifestazione del 2 giugno, in vista del divieto di assembramento che permarrà presumibilmente anche per il prossimo mese.

La parata delle Forze Armate è già stata annullata e si celebrerà solo una breve cerimonia all’Altare della Patria, alla presenza del Presidente della Repubblica e poche altre personalità politiche.

Gli spostamenti tra le Regioni dovrebbero riprendere soltanto dal giorno successivo alla manifestazione, quindi resta il nodo degli spostamenti per giungere nella capitale.