Home News Mamme non lavoratrici: in Italia sono sopra la media, a rivelarlo è...

Mamme non lavoratrici: in Italia sono sopra la media, a rivelarlo è l’ISTAT

CONDIVIDI

ISTAT: il tasso delle mamme lavoratrici in Italia è pari al 54%

Il tasso di occupazione delle donne che hanno un figlio e sono nella fascia di età tra i 25 e i 54 anni è al 57% contro lʼ89% dei papà come da studio Istat.

Nell’Italia Meridionale una donna su 5 con almeno un bambino dichiara di non aver mai svolto alcun tipo di lavoro per accudire la propria prole ed occuparsi della famiglia e della casa.

L’11,1% delle mamme non ha mai lavorato: si tratta di una percentuale decisamente superiore alla media europea (3,7%).

L’ISTAT ha rilevato, inoltre, che nel Meridione si registra anche la quota più elevata di donne che dichiarano di non lavorare per motivi differenti da quelli legati alla cura dei figli e della famiglia.

ISTAT: la situazione ed i numeri delle madri lavoratrici italiane

Nel 2018, tra le mamme di fascia d’età compresa tra i 18 e i 64 anni sono quasi il 50% le occupate o le ex occupate che hanno interrotto l’attività lavorativa per almeno un mese continuativo per accudire i propri piccoli.

La percentuale di mamme lavoratrici è più elevata al Nord (61,6%) e tra le donne con almeno la laurea arriva al 71,8%.

Mamme e Tasso di occupazione: quanto conta il titolo di studio

Segmentando la popolazione di donne, mamme lavoratrici, possiamo osservare quanto sia cruciale il titolo di studio: oltre l’80% delle madri con la laurea lavora contro il poco più del 34% di quelle con titolo di studio pari o inferiore alla licenza media.

Lo scostamento con le donne senza figli scende da 21 punti percentuali se il titolo di studio è basso a 3,7 punti se pari o superiore alla laurea.

Donne, lavoro, figli: le differenze a livello regionale

Analizzando il trend occupazionale tra madri e donne senza figli dal punto di vista territoriale, lo scostamento nel tasso di occupazione è più contenuto nell’Italia Centrale e al Nord (11,2 e 10,4 punti percentuali rispettivamente) contro il 16% nel Mezzogiorno,

Al Sud il tasso di occupazione delle mamme risulta basso (35,9%), specie se confrontato con quello del Settentrione (69,4%) e del Centro (65,1%).