Home Cronaca Foggia, botte e insulti ai bambini dell’asilo: maestra interdetta dal lavoro per...

Foggia, botte e insulti ai bambini dell’asilo: maestra interdetta dal lavoro per 12 mesi

CONDIVIDI

La vicenda si è registrata all’Istituto Comprensivo Statale di Mattinata, in provincia di Foggia.

maestra interdetta lavoro maltrattamenti bambini

A far scattare le indagini erano state le denunce di alcuni genitori, allarmati dai comportamenti dei loro figli.

Maltrattamenti ai bambini dell’asilo

Schiaffi e insulti ai bambini dell’asilo: è con quest’accusa che una maestra di 47 anni pugliese è stata interdetta dalla professione per 12 mesi.

La vicenda si è registrata all’Istituto Comprensivo Statale di Mattinata, in provincia di Foggia.

L’insegnante, come riferisce anche La Stampa, è ritenuta responsabile di ripetuti maltrattamenti ai danni dei bambini di età compresa dai 2 ai 5 anni, che frequentano la scuola materna in cui insegnava.

Le denunce dei genitori

Le indagini dei Carabinieri sono scattate a seguito della denuncia di alcuni genitori, che avevano notato i comportamenti sospetti dei loro figli.

Diversi bambini avevano infatti iniziato a manifestare anomalie nei loro atteggiamenti, nonché scarsa voglia di andare a scuola, il che aveva destato i sospetti dei loro genitori, che si erano quindi rivolti alle forze dell’ordine.

La vicenda è venuta alla luce alla fine del 2018, quando la preside della scuola aveva riferito alle forze dell’ordine dei sospetti di alcuni genitori.

In particolare, una mamma ed un papà avevano notato un livido sulla natica della loro figlia, ed avevano quindi chiesto spiegazioni alla maestra.

Sono quindi state avviate le indagini, che hanno accertato il comportamento violento dell’indsegnante.

La maestra è stata quindi interdetta per 12 mesi dall’esercizio della professione di insegnante e di educatore socio pedagogico.

Lo scorso 6 febbraio una maestra d’asilo di Bologna era stata sorpresa mentre schiaffeggiava una bambina.

Gli accertamenti delle forze dell’ordine avevano evidenziato la condotta violenta da parte dell’insegnante, che, dopo la convalida dell’arresto eseguita dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bologna, è stata rimessa in libertà.

Per approfondire la vicenda della maestra di Bologna, clicca qui.