Home News Maltempo, mega voragine a Napoli: centinaia gli sfollati, tragedia sfiorata

Maltempo, mega voragine a Napoli: centinaia gli sfollati, tragedia sfiorata

CONDIVIDI

Quasi 200 gli sfollati nella zona Ponti Rossi a Napoli a causa di una voragine apertasi per la bomba d’acqua. Polemiche per il mancato intervento del Comune

La maxi voragine in via Masoni

Molte le famiglie sfollate e circa 200 persone senza viveri né corrente a Napoli per l’apertura di una maxi voragine nella notte. Si chiede l’intervento del Comune che però pare tardare e le polemiche si fanno accese sulle cause che hanno portato al crollo.

Il crollo in via Masoni

Nella notte appena passata un boato ha risvegliato i residenti di via Uldarigo Masoni, nella zona dei Ponti Rossi, e li ha costretti ad abbandonare le proprie case.

Lo scenario che si è presentato ai soccorsi è surreale con una mega voragine apertasi sulla strada ed un fortissimo odore di gas che ancora aleggia nell’aria come riporta ilmattino.

Le cause del crollo sono ancora al vaglio degli inquirenti, le prime ipotesi danno come concausa il violenti temporali che si sono abbattuti sulla città e sul resto del meridione nelle scorse ore.

Insieme a ciò però la denuncia dei cittadini riguarda anche la presenza di un cantiere scoperto che già era stato segnalato da giorni.

“Abbiamo scoperto per caso che la strada stava franando perché un residente stava tornando a casa e ha sentito puzza di gas”

Solo in questo modo gli altri abitanti del quartiere hanno saputo del rischio ed hanno abbandonato le case appena in tempo.

Le polemiche per le cause della tragedia sfiorata

La zona era stata già interesata da un altro crollo nel mese di settembre scorso ed i cittadini nei giorni scorsi avevano segnalato n Comune la presenza di zone con avvallamenti sospetti.

Il manto stradale, in quella zona, era stato rifatto solo pochi mesi fa ma i cittadini lamentano il fatto che si sia messo a posto solo l’asfalto senza occuparsi di sistemare le fognature, ed ecco il motivo del disastro.

Vi era infatti un cantiere con una grossa tubatura scoperta che potrebbe aver sbriciolato l’asfalto provato dalle ingenti piogge.

I cittadini sfollati, ormai più di 200, chiedono al Comune un intervento tempestivo dato che al momento sono in una situazione tragica:

“Non abbiamo acqua, corrente e nemmeno un bagno dove poter fare qualche bisogno”.

Ivo Poggiani, Presidente della Terza Municipalità del Comune di Napoli ha dichiarato:

“Molta gente ha dormito in strada, è una tragedia sfiorata”.

Ha comunicato poi che già nelle scorse ore sono iniziati gli interventi di Italgas e di Acqua Bene Comune.

Il traffico è stato bloccato in via Masoni e via Sogliano che congiungono il centro città con la zona di Capodichino.