Home News Mafia Capitale, Massimo Carminati torna libero: accolta l’istanza dei legali

Mafia Capitale, Massimo Carminati torna libero: accolta l’istanza dei legali

CONDIVIDI

Massimo Carminati torna libero per scadenza dei termini. Il giudice ha accolto l’istanza dei legali dell’ex terrorista nero.

massimo carminati

Dopo 5 anni e 7 mesi lascia il carcere di Oristano, l’ex Nar Massimo Carminati.

Carminati torna libero

A poco meno di una settimana dal deposito delle motivazioni della sentenza della Cassazione, che il 22 ottobre scorso si è pronunciata sull’aggravante dell’associazione mafiosa nel processo Mondo di mezzo, torna libero Massimo Carminati.

Carminati, condannato in appello a 14 anni e 6 mesi, è uno dei principali protagonisti dell’inchiesta.

Secondo quanto riferisce l’Adnkronos, dopo tre rigetti da parte della Corte d’appello, il Tribunale ha accolto l’istanza di scarcerazione per scadenza dei termini di custodia cautelare.

Il meccanismo cui è stato possibile appigliarsi è quello della contestazione a catena, che consente il prolungarsi della misura cautelare.

Carminati ed insieme a lui tutti gli altri assolti dal 416 bis, non deve subire un nuovo processo. La pena va piuttosto ricalcolata.

L’ex nar lascia il carcere di Oristano dopo 5 anni e 7 mesi di reclusione.

“Siamo soddisfatti della corretta valutazione della questione tecnica che avevamo posto alla Corte d’appello e che tutela un principio di civiltà”

hanno fatto sapere i legari di Carminati.

Dopo il verdetto della Suprema corte gli era stato revocato anche il 41 bis.

Lo scorso mese di aprile, invece, il Tribunale aveva respinto l’istanza di Salvatore Buzzi, ras delle cooperative romane agli arresti domiciliari, condannato in appello a 18 anni e 4 mesi.

Per Massimo Carminati era già caduta un’accusa di intestazione fittizia di beni.

“La Cassazione, con le motivazioni della sentenza di annullamento per ‘Mafia Capitale’ ha dimostrato l’assoluta infondatezza delle contestazioni piu’ gravi e fantasiose”

ha fatto sapere uno dei legali.