Home Cronaca “Se vomiti ti metto fuori” Schiaffi e minacce ai bambini di un...

“Se vomiti ti metto fuori” Schiaffi e minacce ai bambini di un asilo a Pavia. Arrestata una maestra

CONDIVIDI

Ennesimo caso di violenza su bambini, un educatrice picchia e strattona bambini piccoli del l’asilo nido dove lavora. Ecco cosa è successo

Maestra picchia bambini
Maestra picchia bambini in un asilo, arrestata

È successo a Varzi in provincia di Pavia, dove una maestra di 50 anni titolare di un asilo Nido è stata arrestata per violenza e maltrattamenti su bambini di pochi mesi. fino ai 3 anni. Le telecamere nascoste hanno incastrato la maestra , che abusava picchiava e strattonava in modo violento, i bambini bambini del complesso scolastico. Minacce, schiaffi e spintoni, è quello che si evince dalle immagini registrate dalle telecamere nascoste, installate  dai carabinieri e guardia di Finanza nell’asilo della donna.

La donna infatti è stata incastrata dai numerosi video registrati dalle telecamere nascoste, in cui si vede la mastra strattonare e picchiare i piccoli bambini. Non è stata l’unica ad essere stata incastrata, pare infatti che anche altre due collaboratrici della scuola sono state denunciate a piede libero.

Dai video ricavati dalle telecamere nascoste, oltre alle violenze fisiche, la donna abusava psicologicamente dei bambini, minacciandoli con queste parole.

“Se vomiti ti metto fuori”

Parole che terrorizzavano i piccoli bambini dell’asilo. Episodi che si sono ripetuti per molto tempo su bambini molto piccoli, che hanno dovuto sorbire le minacce della maestre per molti mesi. Ad alcuni bambini infatti le maestre rivolgevo vere e proprie minacce come questa:

“Adesso quando la mano è bordeaux forse capirai che non la devi smettere”

Minacce protratte per mesi, finché non sono intervenuti sul posto i carabinieri e le fiamme gialle. Grazie alle telecamere installate dalla Finanza, oggi fortunatamente la donna è stata incastrata e arrestata con l’accusa di abuso dei mezzi di correzione nei confronti di minori. La donna oggi è agli arresti domiciliari.