Home Cronaca Brindisi: maestra delle elementari picchia i bambini perché sbagliano i compiti

Brindisi: maestra delle elementari picchia i bambini perché sbagliano i compiti

CONDIVIDI

Maestra di Brindisi sospesa da scuola perché maltrattava i suoi alunni di prima elementare: sbagliavano i compiti.

L’insegnante di Mesagne in provincia di Brindisi è stata sospesa.

Violenze sui bambini

Questo è quanto accaduto ieri 20 novembre a Masagne, un comune in provincia di Brindisi, il personale del commissariato Mesagne, ha eseguito l’ordine in cui si interdittiva la maestra dall’esercitare il pubblico servizio di insegnante.

L’ordine è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Brindisi nei confronti dell’insegnante di una scuola primaria.

Il provvedimento è arrivato alla fine di una indagine effettuata dagli agenti del commissariato. L’indagine era partita dopo che alcuni genitori dei bambini maltrattati aveva sporto diverse denunce. I genitori erano allarmati dalle richieste dei figli spaventati, che non volevano più andare a scuola.

Considerata l’estrema delicatezza del caso le indagini hanno avuto anche l’ausilio di riprese sia audio che video.

Dopo aver preso visione delle prove è apparso chiaro agli agenti che i maltrattamenti fatti dalla maestra verso i piccoli alunni della prima classe non erano casuali ma, al contrario, erano fatti in modo sistematico.

Si trattava di violenze sia morali che fisiche, inflitte dall’insegnate per punirli degli errori che i bambini facevano mentre svolgevano i compiti.

Questo comportamento dava origine a un diffuso clima di terrore e ad uno stato di forte agitazione tra i bambini della classe.

Il provvedimento del giudice del Tribunale

Come anche riportato da vari giornali tra cui yahoo!notizie, gli agenti in servizio al commissariato di Mesagne hanno applicato l’ordinanza richiesta dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi.

Nell’ordinanza viene disposto il ricorso a una misura interdittiva, ovvero viene espresso all’insegnante il divieto di esercitare il pubblico servizio relativo all’insegnamento. Da ieri 20 novembre la maestra, è sospesa dallo svolgimento di qualsiasi tipo di attività didattica.