Home Casi Maddie McCann, la svolta dopo 13 anni dalla scomparsa: la verità è...

Maddie McCann, la svolta dopo 13 anni dalla scomparsa: la verità è vicina

CONDIVIDI

Maddie McCann è scomparsa da 13 anni ed è svolta sul caso: la verità su questa terribile vicenda è vicina? Ecco cosa hanno scoperto.

Maddie McCann, la svolta dopo 13 anni dalla scomparsa: la verità è vicina

È svolta nel caso terribile della piccola Maddie McCann? La polizia sembra aver trovato qualcosa che potrebbe portare alla verità.

La scomparsa di Maddie

La bambina inglese è sparita nel nulla nel 2007 mentre si trovava in vacanza con i genitori in Portogallo, a Luz. Per anni sono continuate le indagini e sono tantissimi i colpi di scena emersi.

Il caso ora, dopo 13 anni, sembra arrivato ad una svolta come svela The Guardian, che racconta tutti i particolari.

La svolta nel caso dopo 13 anni dalla scomparsa di Maddie McCann

Come si evince dal quotidiano, la polizia ora indaga su un cittadino tedesco che sembra essere diventato il sospettato principale sulla scomparsa della piccola.

Secondo quanto emerge, l’uomo sarebbe attualmente dietro le sbarre in Germnaia per alcuni reati commessi. Gli inquirenti hanno però scoperto che si trovava vicino a Praia de Luz il 3 maggio del 2007. Facciamo un passo indietro: come scrive sempre The Guardian, sembra che l’uomo in questione abbia avuto una conversazione telefonica vicino alla casa dove soggiornava la famiglia di Maddie. In quel momento Maddie stava dormendo insieme ai fratellini, mentre i genitori si trovavano al ristorante con degli amici.

Tutti – ad intervalli regolari – andavano a controllare i bambini, per assicurarsi che stessero bene.

Chi è il sospettato numero uno?

Il sospettato numero uno per la scomparsa della piccola è un uomo bianco, alto un metro e ottanta con capelli corti e biondi. Ai tempi aveva 30 anni ed è stato poi appunto arrestato, per altri reati che ha commesso.

Viveva in un camper e gli inquirenti lo descrivono come un soggetto solito a girovagare. La polizia ha divulgato tutte le informazioni sull’identità dell’uomo, sul camper e anche sulla sua Jaguar immatricolata in Germania ma presente in suolo portoghese il giorno dopo la scomparsa di Maddie.