Home News Macron in rotta con Conte, una mossa ha umiliato l’Italia. Roma esclusa

Macron in rotta con Conte, una mossa ha umiliato l’Italia. Roma esclusa

CONDIVIDI

Macron è sconcertato e infastidito per il mancato filtraggio dell’Italia per l’attentato di Nizza. Giuseppe Conte non è stato invitato ad una conferenza sulla sicurezza con le altri paesi UE.

ue bandiera

Il presidente francese Macron è infastidito dal comportamento italiano e quindi del premier Giuseppe Conte a riguardo dell’attentato di Nizza.

Macron ha indetto una conferenza sulla sicurezza alla quale ha invitato molti capi degli stati europei escludendo proprio quello italiano.

Conferenza sulla sicurezza dopo Nizza

La Francia e l’Austria hanno subito attacchi terroristici in questo mese e hanno appena dato vita ad una fase di confronto sulla sicurezza in Europa. Ieri il presidente Macron ha incontrato all’Eliso il cancelliere Kurz e hanno dato inizio ad una videoconferenza sulla sicurezza.

Tra i visi presenti nello schermo c’erano il cancelliere tedesco Angela Merkel, il premier olandese Rutte e anche il presidente della commissione europea Leyen con il capo del consiglio europeo Charles Michel.

Presidente del consiglio italiano Giuseppe Conte non è stato invitato alla conferenza stampa.

Giuseppe Conte escluso, Roma tagliata fuori

La Francia ha del tutto scluso l’italia da questa video conferenza, Macron ha messo al bando Conte. Macron aveva inizialmente divulgato la notizia che solo i leader dei paesi che avevano subito attacchi terroristici erano invitati alla video conferenza.

Dopo questa conferenza in sede comunitaria continueranno le discussioni in merito, si legge su IlGiornale.it. La Francia nel 2022 assumerà il turno della presidenza dell’UE e Macron vorrebbe avere un nuovo vincente piano per mettere tutti i paesi al sicuro dagli attacchi terroristici.

Tutte queste spiegazioni sono però apparse come un semplice modo di mettere a tacere eventuali polemiche con i governi non inclusi nella riunione, proprio a partire da quello italiano. L’esclusione di Roma potrebbe essere anche volontaria da parte di Parigi dopo la disattenzione che ha portato all’attacco di Nizza.

Roma non ha fatto da filtro terroristico e quindi la Francia non si sente al sicuro sul versante Italiano ed è invogliata a rispolverare l’asse Francia-Germania.