Home Cronaca Lutto in casa Lavazza: morta Maria Teresa, vedova dell’ex presidente Emilio

Lutto in casa Lavazza: morta Maria Teresa, vedova dell’ex presidente Emilio

CONDIVIDI

Morta a 82 anni Maria Teresa Lavazza, moglie dell’ex presidente dell’azienda del caffè, Emilio. Molto attiva in azienda, era appassionata d’arte e volontariato.

maria teresa lavazza
Maria Teresa Lavazza, fonte foto La Gazzetta Torinese

Maria Teresa Lavazza lascia i figli Giuseppe, attuale vicepresidente dell’azienda di caffè, e Francesca, board member del colosso del caffè.

Lutto in casa Lavazza

Si è spenta all’età di 82 anni Maria Teresa Lavazza, vedova di Emilio, storico presidente dell’azienda del caffè Lavazza che porta il suo cognome.

Come riferisce anche Fanpage, Maria Teresa lascia i figli Giuseppe, attuale vicepresidente del’azienda, e Francesca, board member del colosso.

Appassionata d’arte e molto attiva nel volontariato, Maria Teresa avrebbe compiuto 83 anni il prossimo dicembre. Faceva parte dell’Adisco, l’Associazione donatrici italiane sangue e cordone ombelicale.

Molto impegnata anche nel gioco del bridge. Proprio con il team Lavazza, infatti, aveva vinto numerosi titoli, tra cui tre Olimpiadi come vicecapitano.

In un’occasione era stata anche commissaria tecnica della Nazionale.

L’attività di volontariato

Nel 2013, per volontà della signora Lavazza, è stato inaugurato il nuovo spazio “L’Isola di Margherita”, dedicato alle cure palliative ed al sostegno dei bambini affetti da malattie rare ed incurabili, nell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.
Nell’ottobre di due anni fa prese vita il nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale piemontese e nel novembre scorso si rinnovò il reparto di Degenza di Oncoematologia Pediatrica.
Nell’80 la sua passione per il bridge l’aveva spinta a fondare il Team Lavazza, che le ha regalato titoli prestigiosi.
Il marito Emilio, a soli 23 anni, nel ’55, era entrato nell’azienda fondata dal nonno, la Luigi Lavazza S.p.A.
Dal ’79 al al 2008 è stato anche presidente del colosso del caffè. È scomparso il 16 febbraio del 2010.