Home Politica Luigi Di Maio contro Luciano Benetton: “Avanti con la revoca, surreale!”

Luigi Di Maio contro Luciano Benetton: “Avanti con la revoca, surreale!”

CONDIVIDI

Scontro acceso tra Luigi Di Maio e Luciano Benetton, con un botta e risposta che sta tenendo banco in questa domenica già difficile per la politica italiana

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Luigi Di Maio contro Luciano Benetton? Un continuo botta e risposta e il leader del M5s chiede la revoca della concessione.

La difesa di Luciano Benetton

Tutto inizia dalla notizia dei falsi report e dei controlli non effettuati, con un duro colpo per la famiglia Benetton. Luciano Benetton si difende quindi con una lettera che viene pubblicata sui vari quotidiani – accusando direttamente la società Atlantia che controlla Autostrade:

“trovo necessario fare chiarezza su un grande equivoco: nessun componente della famiglia ha mai gestito autostrade”

Evidenziando che la notizia dei falsi report è stata presa dalla famiglia come una accusa molto forte:

“ci riteniamo parte lesa e chiediamo serietà alle istituzioni”

Secondo lui il 30% della proprietà non può giustificare questo attacco da parte delle istituzioni:

“ci assumiamo la responsabilità di aver contribuito ad avvallare la definizione di un management, con totale fiducia degli azionisti”

Sempre nella lettera non manca una piccola parentesi aperta per il Governo, dove evidenzia di non aver gradito la campagna di odio verso la sua famiglia:

“di maio addita la famiglia come se fosse collusa nell’aver deciso di risparmiare sulle manutenzioni, come fosse malavitosa”

La risposta di Luigi Di Maio

Il ministro degli Esteri ha preso atto di quanto scritto sulla lettera e ha sbottato duramente, attaccando Benetton dopo quanto dichiarato:

“lettera surreale”

Mettendo in luce la presa di posizione e il distanziamento dalla società Autostrade:

“ma vi pare possibile? E’ ridicolo”

Continuando nel dire, riferendosi al Ponte Morandi, che quando si parla di morti non interessa a nessuno ma sul portafoglio “tutti impazziscono”:

“le famiglie del ponte morandi chiedono e devono avere giustizia”

Confermando che sulla revoca della concessione non ci saranno ripensamenti.