Home News Lugano, donna accoltella due persone al centro commerciale

Lugano, donna accoltella due persone al centro commerciale

CONDIVIDI

Una donna si avventa su due donne nel centro commerciale e le accoltella ferocemente: possibilità che possa essere un attacco terroristico.

centro commerciale donna accoltella 2 persone

In un centro commerciale svizzero, a Lugano, una donna ha improvvisamente accoltellato due persone che passeggiavano tra i negozi.

Le autorità non escludono ancora la possibilità che possa essere stato un attacco terroristico.

Donna aggredisce due passanti

Nella cittadini svizzera rinomata per tranquillità e assenza di criminalità è successo qualcosa ha ha stupito cittadini e autorità locali.

Attimi di vero panico vissuti dai presenti nel Magazzino Manor in piazza Dante nel pomeriggio di ieri: una donna ha aggredito con un’arma bianca dei passanti.

Una ragazza di 28 anni, svizzera, si è avventata su due donne aggredendole con un arma da taglio: ha afferrato la prima per il collo a mani nude e ha ferito la seconda accoltellandola.

Per fortuna nessuna delle due vittime è stata ferita mortalmente dalla 28enne ma la donna accoltellata, riferisce la polizia locale, ha riportato ferite gravi. Al momento si trova in ospedale ma non è in pericolo di vita.

Aggressione con coltello da cucina

Un testimone, si legge su IlSole24Ore.com, ha visto tutta la scena e ha notato dei particolari che ha subito riferito alla polizia per aiutarli nell’indagine.

L’arma usata era un coltello da cucina venduto senza dubbio in uno dei negozi del centro commerciale nel reparto casalinghi. Un coltello con la lama seghettata, il modello classico che tutti usano per tagliare il filone di pane.

Secondo il testimone la donna ha preso possesso del coltello poco prima per poi scoppiare furiosamente contro le due donne che passeggiavano tra i negozi. Non si è ancora compreso se la donna che le ha aggredite fosse improvvisamente impazzita in un raptus di rabbia cieca oppure se è stata una vendetta dopo una lite oppure peggio un attacco terroristico.

I media ma anche i testimoni hanno descritto la donna molto adirata, urlava a squarcia gola di far parte dell’ISIS. Mentre aggrediva le donne ha urlato ‘Allah Akbar’. Le autorità ancora non sono sicure di dare credito a questi comportamenti, potrebbero esser stati figli di vaneggiamento. al momento la Polizia cantonale sta lavorando in collaborazione con l’ufficio federale per comprendere meglio le dinamiche della vicenda.

Dei clienti dello shopping mall hanno fermato la donna dopo l’accaduto ed è poi subito finita in manette.

La polizia indagherà sul perché la giovane donna abbia compiuto questo orribile gesto sconsiderato.