Home News Luca Abete picchiato e minacciato: “Abbiamo rischiato grosso”

Luca Abete picchiato e minacciato: “Abbiamo rischiato grosso”

CONDIVIDI

Durante un ultimo servizio per Striscia La Notizia, l’inviato speciale Luca Abete è stato selvaggiamente aggredito. Ad evitare il peggio l’intervento dei Baschi Verdi

È stato nuovamente aggredito Luca Abete, l’inviato napoletano di Striscia La Notizia. Il giornalista racconta:

“Abbiamo rischiato grosso, ma l’intervento dei Baschi Verdi ha evitato il peggio”

Un’avventura davvero da dimenticare: Luca ha subito l’aggressione domenica mattina in provincia di Caserta mentre stava facendo uno dei suoi soliti servizi per il tg satirico di Canale 5. Era nei pressi del mercatino delle pulci tra Casagiove e Recale. Un venditore, infastidito dalla sua presenza e da quella dell’immancabile telecamera, ha messo le mani al collo di Abete per minacciarlo e intimidirlo.

Luca ha passato un brutto quarto d’ora. Si è sentito strangolare ed è riuscito a salvarsi solo grazie al velocissimo intervento della Guardia di Finanza. Il quotidiano locale Caserta News dopo aver messo in sicurezza “l’inviato dalle pigne” la guardia di Finanza ha seminato il panico generale nel mercatino completamente abusivo. Abete ha ironizzato:

“Mi piace essere ‘preso per la gola’ dal punto di vista puramente culinario non in senso letterale”.

Per l’inviato questa è solo l’ennesima aggressione. Chi segue abitualmente il giornale satirico, sa che Abete non è nuovo a questo episodi. Spesso lo minacciano o gli mettono direttamente le mani addosso per allontanarlo. Questa volta è avvenuto a Caserta, da parte dei venditori abusivi in piazza Cattaneo.

Insomma, Luca se l’è vista brutta, ma per fortuna con l’intervento delle Forze dell’ordine, si è evitato il peggio. Ormai Luca ha la pellaccia dura e ancora la forza per ironizzare e scherzare su quanto accaduto.