Home Salute & Benessere Lo yogurt aiuta a combattere le allergie? Ecco quello che devi sapere

Lo yogurt aiuta a combattere le allergie? Ecco quello che devi sapere

CONDIVIDI

Se ti piace lo yogurt su qualsiasi cosa ma soffri anche di allergie stagionali, allora potrebbero esserci delle buone notizie per te.

yogurt
yogurt

Lo yogurt ti aiuta a combattere le allergie stagionali? Prima di esagitarti troppo e comprare ogni yogurt nel tuo negozio locale, ci sono alcuni avvertimenti.

Quale scegliere?

Il principale è che deve essere “vivo” o bio-yogurt. Ciò significa che lo yogurt è stato fermentato con batteri vivi o ha avuto questo batterio aggiunto in seguito.

Ad ogni modo, questo yogurt probiotico contiene batteri vivi – che, certamente, non sembra una cosa grandiosa.

Ma lo è – questi sono “batteri buoni”, quelli che vivono già nelle nostre viscere e aiutano a mantenere la nostra digestione sana e a combattere i “batteri cattivi”.

La definizione ufficiale di probiotici (OMS) è qualcosa che contiene “microrganismi vivi che, se somministrati in quantità adeguate come parte del cibo, conferiscono un benefico effetto sulla salute producendo microflora intestinale sull’ospite”.

Yogurt e allergie: come può aiutare a combattere?

Ricerche recenti sembrano dimostrare che i batteri amici nello yogurt probiotico potrebbero essere utili alle condizioni allergiche, in particolare alla rinite allergica.

Una recente recensione di Medic Zajac, Adams & Turner (2015) ha esaminato 23 studi precedenti che hanno coinvolto oltre 1.900 persone che soffrono di allergie stagionali.

Hanno scoperto quanto segue.

La stragrande maggioranza di questi studi (74%) mostrava che le persone che assumevano una qualche forma di probiotico sentivano che i loro sintomi allergici stagionali erano stati ridotti rispetto a quelli che assumevano un placebo.

I batteri da rintracciare

Sebbene tutto ciò sia molto promettente, ci sono molti fattori coinvolti e il motivo esatto per cui i probiotici potrebbero aiutare le allergie non è completamente compreso.

Attraverso questa selezione di studi è stata utilizzata una gamma di probiotici che contenevano vari ceppi batterici, più comunemente varietà di Lactobacillus e Bifidobacterium.

Entrambi questi ceppi sono stati spesso visti per ridurre le IgE, gli anticorpi del sistema immunitario coinvolti nelle reazioni allergiche.

Quindi, quando acquisti la variante probiotica, vale la pena verificare che includa almeno Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium bifidum.

Se non amo questo prodotto?

Per quelli di voi che non amano lo yogurt, i “batteri amici” possono essere trovati in altri prodotti come miso, latte fermentato, crauti e integratori alimentari.