Home News Libia, uccisa in strada Hanan al-Barasi. Prese di mira il figlio di...

Libia, uccisa in strada Hanan al-Barasi. Prese di mira il figlio di Khalifa Haftar

CONDIVIDI

Hanan- al-Barasi aveva attaccato il figlio del generale Khalifa Haftar e non solo. La donna è stata uccisa in strada da un commando armato.

libia

L’attivista Hanan Al-Barasi è stata uccisa da un commando armato per le strade di Bengasi, in Libia. Le hanno sparato ripetutamente lasciandola in una pozza di sangue.

Attivista uccisa in strada

Hanan al-Barasi è stata crudelmente uccisa in strada in Libia per le strade di Bangasi. La donna è stata avvicinata da un comando armato che ha sparato su di lei poco prima di fuggire.

Il movente dell’assassinio viene riscontrato nelle parole della Al-Barasi pronunciate nei giorni scorsi perché l’attivista aveva aspramente criticato il figlio del generale Khalifa Haftar oltre che ministro dell’interno dell’esecutivo della Cirenaica.

La donna nei giorni scorsi aveva fortemente criticato la corruzione dell’amministrazione e del Capo di Stato. Aveva mosso critiche al generale e anche ai suoi figli.

L’attivista e avvocatessa era impegnata per dare voce alle donne libiche vittime di violenza sia familiare che non. Metteva in rete ogni tipologia di video che potesse denunciare questi misfatti affinché potessero circolare in tutto il paese.

Scendendo dalla macchina è stata colta di sorpresa da un commando armato che ha sparato contro di te senza pietà.

La dinamica dell’assassinio

La dinamica dell’assassinio è chiara: la donna è stata colta di sorpresa da un gruppo di uomini armati e mal intenzionati. Erano venuti appositamente per lei e per ucciderla.

Una fonte anonima ha parlato alla Tv 218 dicendo che un gruppo armato ha sparato fuoco contro l’attivista sulla via 20.

Sappiamo inoltre da IlFattoQuotidiano.it che la donna ferita quasi a morte è stata trasportata urgentemente all’ospedale di Galaa di Bengasi. Purtroppo per la donna non c’è stata nulla da fare, è morta a causa di ferite mortali inferte dalle armi da fuoco.

Bengasi è la seconda cittadina libica sotto il controllo dell’uomo della Cirenaica.