Home Cronaca Lei lo rifiuta a C’è posta per te, lui accoltella il nuovo...

Lei lo rifiuta a C’è posta per te, lui accoltella il nuovo fidanzato: condannato a 8 anni

CONDIVIDI

Rifiutato dalla sua ex a C’è posta per te, accoltella il suo nuovo fidanzato: ecco i dettagli di questa triste vicenda…

Lei lo rifiuta a C'è posta per te, lui accoltella il nuovo fidanzato: condannato a 8 anni

C’è Posta Per Te è uno dei programmi campione d’ascolti di Maria De Filippi. Da diciannove anni appassiona i telespettatori con storie che inevitabilmente fanno emozionare. Altre invece sono in grado di strapparti un sorriso e farti vivere qualche minuto di spensieratezza. Una trasmissione in cui le persone si rivolgono alla padrona di casa per risolvere un problema interpersonale grazie al suo aiuto.

Le persone che sono chiamate in studio possono anche scegliere di non aprile la ‘busta’. È il caso di una ragazza napoletana che durante una puntata della trasmissione ha deciso di non accettare le scuse del suo ex fidanzato scatenando l’ira di quest’ultimo ecco cosa è successo.

C’è Posta Per Te rifiutato dal sua ex accoltella il suo nuovo fidanzato

Emanuele Colerico, che all’epoca aveva 22 anni, decise di rivolgersi alla redazione del programma ‘C’è Posta Per Te’ per cercare di ricucire i rapporti con la sua ex fidanzata: ma la giovane decise di non accettare le sue scuse e chiuse la busta. Il rifiuto ha scatenato l’ira del ragazzo.

Nel gennaio del 2016, Emanuele Colerico accoltellò il fidanzato della sua ex nella zona dei Baretti di Chiaia a Napoli, Domenico Di Matteo, colpendolo ripetutamente all’addome.  In primo e secondo grado il ragazzo è stato condannato a 14 anni di reclusione.

Novità sul caso: la condanna

L’avvocato di Emanuele Colerico, Andrea Scardamagno, successivamente ha presentato ricorso in Cassazione e secondo quanto riportato dal sito ‘Leggo.it’ la sentenza è stata annullata limitatamente all’aggravante dei futili motivi.  Nella giornata di ieri, la pena del ragazzo è stata ridotta da 14 a 8 anni di reclusione, per tentato omicidio premeditato.