Home News Legge di Bilancio 2020: promossa dall’UE, ma con riserva. Facciamo chiarezza!

Legge di Bilancio 2020: promossa dall’UE, ma con riserva. Facciamo chiarezza!

CONDIVIDI

UE ha promosso la Legge di Bilancio 2020, ma con assoluta riserva

Che Bruxelles avesse già sollevato qualche perplessità sulla Manovra 2020 del Governo Conte non è di certo una novità, ma adesso la Legge di Bilancio è stata promossa, ma con riserva!

Che vuol dire promossa con riserva? La Legge di Bilancio 2020 sarebbe stata criticata con scetticismo dall’UE in quanto non rispetterebbe gli obiettivi contenuti nel Patto di Stabilità.

“Rischia di non rispettare il Patto di stabilità”,

tuona l’UE.

Quindi, per dirla breve, Bruxelles nutre seri dubbi sulla manovra 2020 proposta dal Governo Conte “Bis”.

In particolare, la Commissione europea guarda con particolare diffidenza al debito pubblico italiano, che dovrebbe ridursi sensibilmente.

Nel mirino dell’UE anche Spagna, Belgio, Francia, Portogallo, Finlandia, Slovenia e Slovacchia.

Il vice presidente della Commissione Valdis Dombrovskis, in particolare, tuona contro Italia, Francia e Belgio che rischiano di non rispettare la regola del debito e non hanno osservato attentamente le condizioni economiche per porre ordine ai conti pubblici.

Manovra 2020: nessun aggiustamento ed espansione

La Manovra 2020 proposta dai Governi non propone alcun significativo aggiustamento o addirittura un’espansione.

Ciò preoccupa perché i debiti molto esosi limitano la capacità di rispondere agli shock economici e alle pressioni del mercato.

Nella primavera del 2021, la Commissione europea giudicherà gli effetti della flessibilità chiesta per il 2020.

La Commissione farà una valutazione finale della manovra 2020 sulla base dei dati osservati forniti dalle autorità.

Manovra 2020: ancora “ritocchi” e perfezionamenti

La Manovra 2020 da quasi 30 miliardi presenta ancora diverse criticità, a cominciare dal blocco e la rimodulazione delle aliquote Iva.

Restano da definire le misure che riguardano l’unificazione IMU-Tasi e il taglio del cuneo fiscale.

Inoltre, è ancora aperto il dibattito politico sulla riduzione delle finestre per Quota 100 e un aspetto delicato della manovra è quello delle risorse che potrebbe arrivare dalle misure volte a lottare e combattere l’evasione fiscale.