Home Casi Lecco, 19enne investita da un’auto: Chiara Papini non ce l’ha fatta. Fermato...

Lecco, 19enne investita da un’auto: Chiara Papini non ce l’ha fatta. Fermato il pirata della strada

CONDIVIDI

Non ce l’ha fatta Chiara Papini, la 19enne di Lecco investita da un’auto pirata, mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali.

chiara papini

Le forze dell’ordine hanno fermato l’automobilista che ha investito Chiara Papini. Si tratterebbe di un ragazzo poco più grande di lei.

L’incidente a Lecco

Erano da poco passate le 22 di mercoledì sera, quando in via Papa Giovanni XXIII, a Lecco, Chiara Papini, 19 anni, è stata investita e travolta da un’auto pirata.

La ragazza stava attraversando la strada sulle strisce pedonali, quando è avvenuto il drammatico impatto.

L’automobilista alla guida dell’auto non si è fermato a prestare soccorso alla giovane, lasciandola esanime sull’asfalto. La 19enne è stata trasferita d’urgenza all’ospedale di Varese.

Le sue condizioni, apparse da subito molto gravi, sono improvvisamente precipitate e per la 19enne non c’è stato nulla da fare. Chiara Papini era con i suoi amici quando è avvenuto il drammatico incidente.

Fermato il pirata della strada

La ragazza, che frequentava l’ultimo anno all’istituto Rota di Calolziocorte, stava rientrando a casa, dove vive con la mamma ed il fratello. L’auto che l’ha investita, trascinandola per diversi metri, era un’utilitaria. Alla guida della vettura, come riferisce anche Il Corriere, un ragazzo di 22 anni.

Il ragazzo, durante lo schianto, ha perso una parte della targa della sua auto, una Renault Clio. Proprio grazie a quel ritrovamento, i Carabinieri sono risaliti in poche ore all’identità del pirata della strada.

Il ragazzo è stato sottoposto ai test di alcol e droga, che accerteranno se avesse bevuto o assunto sostanze stupefacenti, prima di mettersi alla guida.

“Ho avuto paura e sono scappato”

avrebbe detto alle forze dell’ordine. La polizia locale, coordinata dalla Procura, sta raccogliendo le testimonianze di amici ed eventuali testimoni per accertare l’esatta dinamica dell’incidente.

Il 22enne è stato denunciato e rischia le accuse di omicidio stradale ed omissione di soccorso.