Home Salute & Benessere Le migliori tisane che puoi assumere, secondo i tuoi disturbi

Le migliori tisane che puoi assumere, secondo i tuoi disturbi

Costipato? Stressato? Gonfio? Prendi una tisana che risolvi!  Sembrerebbe facile ed in effetti per molti semplici disturbi è così, le tisane possono venire in soccorso.

Oltre ad essere deliziose, le tisane fanno anche bene alla salute. Le piante hanno ciascuna le proprie proprietà che le rendono un vero vantaggio per essere in buona forma.

Prendiamo del vino quando siamo stressati, le prugne secche quando siamo stitici, i probiotici quando siamo gonfi, e consumiamo troppo caffè per una spinta di energia garantita.

Ma quello che molti di noi spesso dimenticano è che c’è una cosa che può aiutare naturalmente tutti questi problemi senza le calorie inutili: il tè.

Per secoli, i cinesi si sono rivolti a questa bevanda magica come soluzione a tutto, dal controllo del peso all’aumento del sistema immunitario e persino alla prevenzione dei postumi di una sbornia.

Ora, innumerevoli studi moderni hanno dimostrato più e più volte i benefici per la salute del tè grazie ai suoi alti livelli di antiossidanti, catechine e polifenoli.

Le tisane per il benessere quotidiano

Le tisane sono state a lungo utilizzate insieme a una dieta sana per sostenere il benessere quotidiano. Sono una cosa facile da aggiungere nella nostra routine quotidiana e offrono un’opportunità per riposare, rilassarsi e prendersi cura di se stessi.
Ma il problema è che con più di 300 varietà là fuori, da dove si comincia quando si cerca quella giusta per aiutare il proprio disturbo? Quali le migliori tisane da assumere per i problemi di salute più comuni?

Lo stress

A monte di questo problema abbiamo: la mancanza di sonno, la pressione del lavoro e i social media come principali colpevoli. Tuttavia invece di prendere una tavoletta di cioccolato o un bicchiere di rosè, forse fare affidamento sulla lavanda è più salutare.

È stata tradizionalmente chiamata un’erba ansiolitica, il che significa che può aiutare a ridurre le sensazioni di stress. Anche il solo aroma magari con una piantina in camera da letto, è sufficiente per mandarvi in uno stato mentale più rilassato, ma alcune persone trovano il suo sapore un po’ intenso. Ecco perché funziona così bene nelle miscele con altre erbe.

Il  sonno o la sua carenza

Non dormire le sette-otto ore raccomandate non significa solo svegliarsi intontiti il giorno dopo. Abbiamo imparato che la mancanza di sonno può portare a: aumento di peso, cattive abitudini alimentari, mancanza di concentrazione, scarse prestazioni atletiche, un aumento del rischio di malattie cardiache e ictus, un metabolismo più lento, depressione, sistema immunitario più debole e infiammazione.

Per evitare tutto questo: valeriana e camomilla. La valeriana e la camomilla sono due ingredienti comuni nelle tradizionali miscele di tè da gustare prima di dormire.

La maggior parte degli studi ha dimostrato che la valeriana può ridurre il tempo necessario per addormentarsi di circa 15-20 minuti, e può anche migliorare la qualità generale del sonno. Se presa con la camomilla – comunemente considerata come un leggero tranquillante o induttore di sonno grazie a un antiossidante chiamato apigenina – ti addormenterai in un attimo. Per massimizzare il suo effetto sul sonno, sviluppate un’abitudine tra la tua routine notturna e il tè.

Il consiglio migliore sarebbe quello di sviluppare un rituale di consapevolezza intorno alla preparazione e al consumo del tè per permettere a te stesso di lasciar andare lo stress della giornata e invitare a un sonno ristoratore.

Gonfiore e indigestione

È sicuro che tutti hanno sofferto di pancia gonfia. Tuttavia, il problema nel trattarlo è il fatto che non ci sono due intestini identici e quindi ciò che ti fa gonfiare come un pallone potrebbe non avere effetto su altri.

Ciò su cui possiamo essere d’accordo è il fatto che alcune modifiche allo stile di vita (cioè evitare cibi zuccherati e trasformati, inserire l’esercizio fisico, rimanere idratati, ecc.) possono fare la differenza, e l’aggiunta di tisane alla menta piperita e finocchio nella vostra dieta può anche aiutare.

La menta piperita e il finocchio sono due piante tradizionalmente considerate carminative, cioè venivano usate nei rimedi tradizionali per sostenere la normale digestione,

Entrambe contengono oli che sono stati al centro di ricerche sui loro possibili effetti sulla pancia.

Stitichezza

La stitichezza è caratterizzata da movimenti intestinali meno frequenti, spesso causati da feci lente, dove viene riassorbita più acqua. Questo si traduce in feci più dure e grandi che sono difficili da espellere, o in piccoli grumi duri come “pellet”. Questo porta a sentirsi gonfi, a disagio e, in alcuni casi estremi, alla nausea.

Oltre ad aumentare l’assunzione di fibre, aumentare l’attività fisica e bere molta acqua, il tè allo zenzero può aiutare a smuovere le cose.

La stitichezza è comunemente causata dalla disidratazione, quindi qualche tazza di tè alle erbe ogni giorno può aiutare molto, e lo zenzero è una delle tisane più indicate quando ci si sente un po’ fiacchi in quel settore.